TRITTICO


MARRAZZO, SAN GENNARO e ALDA MERINI

1. I marrazzi io li sentivo mio malgrado quattordici anni fa dilà dal muro. Quando belavano nel registratore della segreteria telefonica. I miei vicini, viados brasiliani, rientravano dalla nottata di lavoro verso le sei. Andavano a dormire e con calma io mi alzavo. Che vita. Istruttiva però. Allora, spiego. Quella zona di milano era, qualcuno diceva, infestata di omosessuali a prestazione. Lavoravano negli appartamenti oppure uscivano per locali o per i viali. In tre o quattro anni accumulavano un gruzzolo così consistente, che si lasciavano sgonfiare le tette e le labbra e tornavano in brasile per sistemare mamma e fratelli. In realtà lì all’epoca era ancora il quartiere delle botteghe artigiane: c’erano argentieri, corniciai, restauratori, tappezzieri, vetrai. Oggi dimezzati. Più che dimezzati, quasi totalmente spariti. Era bello vivere lì in un ambiente misto, vivo, biodiverso. Insomma, dopo aver riposato, verso le cinque di pomeriggio i trans, in jeans e maglietta, rasati senza la parrucca, struccati anche se con le sopracciglia ritoccate (i più femminilizzati avevano i loro bei capelli di media lunghezza e biondi e continuavano a indossare vestiti da donna), uscivano a comprare qualcosa da mangiare al super, rientravano chiacchieravano e ricominciava la
kermesse. Quando li incrociavo era una festa. Gentilissimi. Di spessore umano notevole. PPAAAOULLLA, CIAOU! E mi raccontavano le loro preoccupazioni, la loro saudade. Il telefono in loro assenza suonava e risuonava e scattava la segreteria. Erano lamenti di cummenda, direttori di banca, imprenditori, farmacisti, politici, avvocati che li volevano e chiedevano un appuntamento se no mo-ri-vano, non ce la fa-ce-vano. Uno in particolare, dall’accento lombardo spiccatissimo, direi bergamasco, era il più assiduo dei postulanti: piangeva, e come piangeva!

1 bis. Un giorno W. F. , uomo molto in vista di cui non posso dire di più, mi chiese se potevo seguirlo in missione. Golden Eye ed Eva Kant (non fanno una coppia!) in azione in un locale equivoco in una laterale di corso Sempione, devono raccogliere info, il proprietario è un informatore, arrivano in anticipo, c’è una festa di compleanno privata, è il giorno di chiusura del locale. Non vi dico che ho visto.

2. Informatevi prima sulla vera storia di San Gennaro poi ci risentiamo.

3. Alda Merini e il fumo. Ma è vero che fumare potenzia e acutizza le facoltà creative?



 
 
Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,

6 Risposte to “TRITTICO”

  1. Simonedejenet Says:

    1- certe esperienze a noi di provincia sono precluse (però come cacchio le racconti bene)
    2- m’informo (pure lui marrazzava?)
    3- non penso proprio, anzi, secondo me le inibisce, appiattisce tutto. Semmai, smettere di fumare le acutizza, le rende quasi extrasensoriali.  Peccato che non si possa fare ogni mese.

  2. anonimo Says:

    Vedo che anche tu sei presa dall’argomento trans!! Una riflessione: perché se un uomo è attratto sessualmente da una donna nessuno si stupisce e si pone domande, mentre se un uomo è attratto da un trans fa scalpore e abbiamo bisogno di dare spiegazioni varie, psicologiche, sociologiche eccetera? L’attrazione non si può spiegare da sola a prescindere dal suo oggetto? Non mi riferivo al tuo intervento ovviamente. Ciao.
    Anonimo romano

  3. paolazan Says:

    simone, grazie. il discorso sul santo è legato ad un vecchio aneddoto sulla scuola che riprenderò e sul terzo punto sono in polemica con altri personaggi, sto raccogliendo opinioni

    anonimo de roma, ce senti? 1) ci ho messo due-tre settimane per reagire al tema da prima pagina tanto sono presa… zzzzzzzzzzzzzzzz e la memoria dei vicini di casa mi è riaffiorata adesso da farce giusto un post der blogghe.. mah! ascolta bene: io lo vedo più come un dato politico. marrazzo de sinistra spazzato via dallo scandalo pilotato, punto. chemmifrega dei suoi stessi trans… nel mio ricordo c’è l’affetto e la simpatia per quelle facce deformate dal trucco e dalle punture, il dato umano. c’è al limite anche una nota di compatimento o di comprensione per i loro clienti. Tolleravo la segreteria ad alto volume, ora ne avrei fatto oggetto di lite! 2) ATTRAZIONE, punto. che è ‘sto sessualmente? un uomo… da UNA DONNA poi? mi stupisco, mi stupisco eccome!!

  4. arcipelago Says:

    3) Si, sicuramente 😉

  5. paolazan Says:

    simone e arci siete in antitesi: sentirò il prof garattini al convegno FOCUSALUTE prossimamente (25 26 27 novembre) a milano su consumo di droghe incremento cocaina alcol e fumo…

  6. trans Says:

    Eh no..sto political correct.nun me sta bbene..che prima trasgressione poi transgressione non va’..questi poveri maschietti che se vanno con prostitue donne-nate geneticamente tali-tutto è ok e magari se ne vantano pure,mentre con le trans,fanno follie per andarcii,salvo poi nascondere il tutto..ma perché,un giorno domandai ad uno di questi..che differenza c’e scusa?..eh ma quello è un buco di femmina!..ah ecco quindi donne state tranquille questi maschi riconoscono la bontà dei vostri buchi=)anche se da ridere c’e ben poco,il fatto che queste povere-anche se alcune sono ciniche-la morte di brenda docet..credono di trovare l’america-ed in un certo senso la trovano-salvo poi rovinare,come accade da una quindicina d’anni a questa parte,anni di lotte per il riconoscimento d’una dignità,alternativamente parlando,a chi come me non accetta l’obbligatorietà della strada come unica via non solo per la sopravvivenza,bensì per tutte l’enormi spese-non tanto per gonfiarsi qui e li quanto per le altre necessarie cure-per bruciare la barba..due anni o tre,due tre volte la settimana,a cento duro a botta..e se non mi fanno lavorare perché trans,come faccio a terminare la mia transizione?il classico caso del cane che s’insegue la coda..anzi forze più una situazione kafchiana..senza uscita…e allora sapete cosa ne penso della tenerezza di quegli uomini che tempestano le segreterie delle viados?vorrei rispondere come il gran capo indiano sticaxxi..haug!;)poi ci lamentiamo che il tenore culturale italiano è pericolosamente uniformato verso il basso..scusami gentile amica per lo sfogo…ma comprenderài il perché mi senta così stressata da anni di lotte personali tese a elevare l’opinione verso la mia realtà,inficiata da cosidetti vips che o dio mio cadono in tranelli,poveri bimbi…per il resto,tornando a noi,sono in a ringraziare te,chi ricorda affettuosamente pippa merita il mio rispetto e la mia stima..però non sono sguarita a capire il finale di questo post..ti occupi d’indagini?magari no sono affari miei e mi scuso se sono indiscreta..ma vengo alle tue tags che nella tipologia rispecchiano le mie,nel senso ai sono particolari,non tese a riscuotere successo presso i vari motori di ricerca..e poiché l’unica tag trans era questa,eccomi qui!..t’auguro un sereno weekend,kisses.your j.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: