CICAP

…è stato il mio cavallo di battaglia per anni:

La TISSOTROPIA e il cosiddetto miracolo di San Gennaro.

Era il 19 settembre 1995. Mettevo per la prima volta piede (quando si dice cominciare con il piede giusto...) nella scuola a Milano. In orario, la seconda A. Passo all’edicola di fronte e acquisto La Stampa. Di mercoledì contiene le pagine di TUTTOSCIENZE. Una buona idea per esordire: prendere spunto da un quotidiano per trattare le tematiche di attualità, lasciarsi sorprendere dall’offerta contenuta in quelle pagine, mostrare ai ragazzi un giornale, tradurlo, selezionare, dare un esempio di lettura impegnata che è anche una forma intelligente di intrattenimento, il massimo! In taglio basso, un titoletto gustoso:

Non è sangue bensì sostanza tissotropica.

Il metodo scientifico applicato ad un evento ritenuto da molti o da alcuni miracoloso. Ci si può accontentare di vedere una massa rosso scuro-marrone che si trova allo stato apparentemente solido inizialmente e poi gocciola in un punto, senza sapere di che si tratta veramente? Se non fosse che pure la Chiesa lo ha temporaneamente declassato a evento mirabolante, si potrebbe dire che è tutto architettato da quei guastafeste degli scettici agnostici atei razionalisti! Gennaro era vissuto tra il terzo e quarto secolo. Solo dopo mille anni si cominciò a parlare delle ampolle…. Ipotesi, verifica, analisi dei risultati. Dal mescolamento di terre facilmente reperibili all’epoca si possono ottenere miscugli tissotropici, solidi se lasciati a riposo, fluidi se sottoposti a sollecitazioni meccaniche, e molto simili al sangue, appena preparati.

http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=100062

La lezione sulla TISSOTROPIA mi valse un encomio pubblico, un riconoscimento di nicchia, e una marea di GRANE della serie minacciosissima LASCIA STARE I SANTI, PRENDITELA COI FANTI!!! Gli alunni percepirono la sottigliezza degli argomenti in gioco. E parteciparono alla attestazione di libertà di insegnamento, espressione di democrazia e pluralismo. Bene così. Ne è certamente valsa la pena.
 

Tag: , , ,

4 Risposte to “CICAP”

  1. deadmanworking Says:

    business.. è la risposta

  2. anonimo Says:

    Brava Prof.!  Una cosa però non è tanto chiara: come mai una lezione in aula agli studenti suscitò tanto clamore? 
    Aggiungo una nota personale: pensa che anche per me quel giorno del ’95 fu un "primo giorno". 
    Anonimo romano

  3. paolazan Says:

    proprio così… una collega vide le note alla lavagna, si informò presso gli alunni e li terrorizzò tanto che non fiatarono per mesi sulla faccenda poi un bel giorno per un motivo totalmente diverso (di natura tecnica, diciamo così) decisi di aspettare la stessa al cambio dell’ora e le ragazze mi spifferarono la verità sui suoi umori… ci fu uno scontro verbale in pubblico e ne uscì malconcia.

    sto cercando di immaginarti quel 19 settembre ’95 polo azzurra capelli ben pettinati scriminatura netta diario e penna pronti… ma non all’uso pedissequo… gli altri abbronzati come pecore… tu no!

  4. uomodinicchia Says:

    che bell’esordio….
    riconoscimento di nicchia ben meritato…
    ah… a proposito… sai che il titolo di uomo di nicchia me lo ha donato matteo, un giorno ti racconterò…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: