MINESTRONE DI CAPODANNO

Prendere le montagne del Gruppo del Brenta e spezzettarle grossolanamente (si può anche attendere il prossimo evento crioclastico), lasciare sciogliere la neve montata e cuocere al sole fino a imbiondire. Nel frattempo mescolare gli ingredienti segreti contenuti nel pacchetto Pollarini, tenendo da parte il riso Gallo che verrà unito successivamente, last minute. Attendere la mareggiata, ma non alla Marinella, con la luna piena appena calante, e versare accuratamente nella teglia preunta, fino a formare uno strato micrometrico, facendo ben attenzione a non guardare, secondo la ricetta tradizionale dei Gemelli Siamesi di Varazze, Enrico ed Emilio. Il piatto si gusta al meglio alla latitudine di Parabiago, da veri flaneurs!

Tag: , , ,

2 Risposte to “MINESTRONE DI CAPODANNO”

  1. guerreronegro Says:

    Conosco qualcuna delle magnifiche località che hai citato.
    Tantissimo amo la Val di Genova.
    E che dire delle cascate del Nardis?

    Meglio quelle disegnate da Intini qui sopra
    o quelle fotografate da me nel 1996 qui sotto ?

  2. Luxuria_alter_ego Says:

    Che intreccio di vista e sapori 😉

    Baci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: