ALL'ANTEO

   
 “PIEGHE, ORLI, ONDE, SBUFFI”
.. sono pieghe del pensiero fissate nella materia, orli, onde, sbuffi e forse anche un po’ pertugi in cui lasciarsi cadere:
chissà se dall’altra parte ci sarà un Paese delle Meraviglie?
 
 
Anteo spazio Cinema presenta:
le “18 sorelle di PLICA MELANICA”  – ceramiche di PAOLA ZAN
dal 3 marzo al 3 maggio 2010
 
PLICA MELANICA, realizzata nel 2005 nei laboratori storici di produzione artigianale di ceramica tradizionale Nicola Fasano, Grottaglie (TA), è la capostipite di una serie di 18 tavolette di 20 x 40 cm circa, con elaborazioni diverse della superficie. La composizione  in due file opportunamente combinate, ha una sequenza logica, una sua sintassi. Colore prevalente è il grigio piombo satinato ma compaiono anche il bianco, il rosso e il verde rame.
 
Ecco cosa ha scritto di questi lavori il critico Mario Giavino:
 
Gli oggetti esposti da Paola Zan in questa occasione possono apparire finiti, sia nel senso appunto che l’artista ne ha definito la forma ultima sia nel senso che hanno terminato il loro percorso creativo dall’ideazione, alla plastica manifattura, alla cottura finale che stabilizza il processo. Forme senza un’apparente funzione se la logica interpretativa si ferma ad un’estetica da designer, dense di suggestioni se lette come sequenze di temi cari all’autore. Materiale reinterpretato in una dimensione visivamente leggera quanto evocativa nei contenuti. Ancora una volta è la memoria che qui si interroga sulla propria sostanza: il peso del tempo che marca le cose aprendole in un taglio che è ferita, labbra che si schiudono sul mondo con erotica tensione, gioco di assenza e pienezza. La mano che scorre su questi oggetti, poveri ma non banali, eleganti e non leziosi, ritrova gesti noti, carezze lontane. Opere da toccare dunque perché solo percorrendo a ritroso la strada che porta alla loro genesi è possibile recuperarne il senso ultimo e visualizzarne la forma.
 
Paola Zan, ferrarese, da 15 anni vive a Milano. Appassionata di ready-made, di assemblaggi con materiali di recupero di ogni tipo, si è cimentata recentemente con l’arte ceramica. Ha esposto in:
 – Galleria CR via Farini, Milano, personale, 2002
– Società Umanitaria, via S. Barnaba, Milano, nell’ambito della manifestazione IL MARE A MILANO – PANE E MARE sala pre-Facchinetti, personale, 2004
– Società Umanitaria e MACEF, interpretazioni de IL PORTAUOVO, IL MATTARELLO, IL TAGLIERE, in collaborazione con ARTEDAMANGIARE: oggettistica, installazioni, performance in decline, edizioni successive dal 2004 al 2009
– Società Umanitaria, IL PANETTONE D’ARTISTA in collaborazione con ARTEDAMANGIARE, 2007
– Palazzo dei Giureconsulti: PUZZLE4PEACE, 2008
– Ottagono del Comune di Desio, Camera del Lavoro di Milano, Villa Casati di Cologno Monzese, MOSTRA ITINERANTE: ALTILCORPOE’MIO, 2008
– Galleria QUINTOCORTILE via Col di Lana, Milano, SACRO/PROFANO, con FARINA/COCAINA, 2008
– Galleria QUINTOCORTILE, Milano, VUOTI D’ARIA, con OBLO’, 2009
– Società Umanitaria, Progetto A-ORTISTA, DALLA SEMINA AL RACCOLTO e Piatto d’Artista, con TESTA DI SEME, 2009
– Comune di Cologno Monzese, Villa Casati, Mail Art per la PACE e i Diritti Umani, 2009.
 
info: paolazan@alice.it
 
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: