OTTIMISMO

A Ballarò, di passaggio all'ultimo minuto, colgo la seguente analisi:
 

''LA DESTRA VINCE PERCHE' INFONDE OTTIMISMO''

 

Infatti tutti sanno che un malato terminale si diverte perché sente il solletico mentre trova piena e qualificata assistenza ovunque nelle strutture sanitarie italiane, la famiglia di un ragazzino Down è allegra e serena perché vede prospettive sicure per lui in un futuro caldo e accogliente di merendine e pubblicità,  pensionati soddisfatti fanno gare di rutti, adolescenti abbigliati con le marche crescono seguendo modelli adulti di specchiata onestà, si impasticcano e si schiantano ridendo…

Basta credere, obbedire, comprare!

(non è compulsione… è propensione popolare a farsi infinocchiare!)

 

Tag: , ,

10 Risposte to “OTTIMISMO”

  1. lapatrizia Says:

    grazie del passaggio.Molto aspro questo post.Secondo me non ha vinto nessuno. Se la destra non infonde ottimismo certamente la sinistra non da' certezze. La barca è sempre quella. purtroppo.

  2. anonimo Says:

    Cara Paola,debbo confessare che  mi sento sconfitto.Provo una profonda amarezza per l'attuale situazione perchè la vittoria del PdL significa che si può fare qualsiasi cosa, trasgredire e/o rompere le regole, ma se hai l'aurea di uomo di successo tutti ti votano e ti prendono come esempio…. CiaoGabriele

  3. gaggio Says:

    non siamo in una dittaturae questo l'ho espresso con una semplice battuta commentando il post precedentese si pensa che si stia in una dittatura si offende la nostra memoria storicae tutti coloro che di quella memoria ne sono stati i propulsorie si svilisce il loro sacrificioil sacrificio di chi ha davvero conosciuto cosa significhi vivere in dittaturavabbè chiusa parentesidovrei argomentare meglioma non mi vae dunquese non si tratta di "compulsione" bensì di "propensione popolare a farsi infinocchiare"se si tratta di questola responsabilità dello sfascio a cui stiamo assistendo a chi la attribuiamo?all'infinocchiatore o a chi propende a farsi infinocchiare?io opterei per la seconda ipotesidovendo sceglierese solo di queste due ipotesi teniamo contoma io credo che vi sia ben altroaltro di molto più complessosu cui tutti dovremmo rifletterefare una analisie magari una sana passeggiata di salute condita da un'altrettanto sana dose di autocriticavabbè ciao

  4. anonimo Says:

    Clap clap clap.Anonimo romano

  5. paolazan Says:

    comincio dall'ultmo intervento:@ gaggiono, non siamo in una dittatura conclamata ma la tendenza è quella di mettere in atto meccanismi di controllo sociale camuffandoli e somministrandoli per gaio intrattenimento. siamo in una democrazia molto imperfetta. in un regime fasullamente democratico, da operetta, come si confà ad un paese da operetta! veramente dovremmo produrre più pavarotti e meno andreotti… o suoi rozzi epigoni!il mondo è dei furbi e chi si sforza di ragionare oggi è perdente: la sinistra perde o non decolla a meno che non esprima personalità carismatiche su base locale come vendola… che potrebbe riproporsi a livello nazionale beninteso ma i larussa neri grigi o azzurrognoli sono pronti a sbranarlo…la cultura non è un valore per i potenti dell'ultimo ventennio.ricominciamo con più grinta riappropriandoci del maltolto: le parole, la terra, l'aria, l'acqua, partendo dal basso e esprimendo personalità nuove veramente… chi si mette in gioco?@ gabrieleper fortuna brunetta e castelli devono essere sembrati proprio sfigati e senza un barlume di aurea di successo per essere stati rigettati dal loro stesso popolo!!@ lapatgrazie a te!la sinistra è meno bugiarda della destra e non può far finta di dare certezze come fossero caramelline… vorrei sapre cosa c'è di cristiano a destra. certamente apprezzo l'impegno sociale vero e mi chiedo se la chiesa oggi sia capace di esprimere autentico sostegno morale (come dicevo nel mio post con rif al veneto bianco…) a chi ne ha un bisogno profondo.

  6. dalloway66 Says:

    Proprio stamattina ho visto l'esilarante copertina di Panorama, dove torreggiava il Berlusconi con mano destra modellata a dispettose "corna" e un bel "tiè!" come commento all'immagine…e poi ci lamentiamo se il resto del mondo ci ride dietro… chi potrebbe prenderci sul serio?un abbraccio

  7. gaggio Says:

    in sintonia con te per quanto riguarda il discorso sulle personalitàche non è solo questione di personalità e di carisma ovviamente ma anche di ideeidee concrete che si pongano in alternativa a quelle che ci vengono a tutt'oggi propugnatee impostee qui la sinistra italiana dovrebbe recitare un profondo mea culpa per il fatto di avere poche idee e ben confusee quelle poche idee buone e concrete che possiede non le spiega o le spiega malissimoconcentrandosi ed arroccandosi esclusivamente sulla criminalizzazione dell'avversarioagendo solo di contropiede rispetto alle iniziative del governoe mai in prima battuta con "farina del proprio sacco" con proposte che vadano oltre l'obiettivo di sconfiggere o addirittura "eliminare" l'avversarioproposte che siano concepite per risolvere i problemi REALI della genteche di questo abbiamo bisognodi una visione del presente e del futuronuova ed organicaun progetto concreto sostenuto da una base culturale solidaabbiamo assoluta necessità di esprimere una prospettiva diversa per poter ritornare ad essere un polo di attrazione del consensole democrazie perfette non esistonola democrazia perfetta è solo un'astrazione filosoficain ogni caso i meccanismi di controllo sociale cui fai riferimento non sono certo una invenzione di questi tempiesistevano molto prima dell'avvento di berlusconi e dei suoi scagnozzi-scugnizzimeccanismi di controllo molto più subdoli e raffinati di quelli che possiamo percepire oggi nella loro spudorata ed eclatante chiarezzaio di subdolo ci vedo ben pocoun tempo sì che i meccanismi di controllo erano infimi ed infidie quindi molto più pervasivi e pericolosigli andreotti e i cossiga limitavano la democrazia molto più dello psiconanosolo che non ci si accorgeva di nullavabbè…discorso lungo e complessochi si mette in gioco?io mi metto in giocoo almeno credoho da molto tempo abbandonato l'attività e l'attivismo politico tradizionaliper tutta una serie di motivi che…credo di mettermi in gioco nel momento stesso in cui faccio autocriticanell'istante in cui cerco di smontare le mie certezze per crearne di nuoveconsiderando che le certezze che avevo si sono rivelate oltrechè improduttive anche fallaci e fasulleanche noi della sinistra ci siamo dimostrati bugiardimentivamo a noi stessi prima ancora che agli altrie potrei citarti milioni di esempiabbiamo perso di credibilità rendendoci avulsi dal contesto e sganciandoci dalla realtàabbiamo vissuto e campato su questa visione di fondo che si esprimeva in un manicheismo assolutoi buoni da una parte e i cattivi dall'altraabbiamo smesso di avere un rapporto diretto con le persone e la società per concentrare i nostri sforzi su sterili dibattiti da intellettuali molto radical e molto chicdimenticandoci che c'era gente con la lettera di licenziamento in mano e i cancelli della su azienda chiusinon siamo più entrati nelle fabbriche e negli uffici e nelle scuole  e negli ospedali e nei negozi dei piccoli commercianti e nelle botteghe degli artigianiper tentare di comprendere che aria tiravaper farci un'idea dei bisogni che TUTTE le classi sociali e TUTTE le categorie economiche e TUTTE le "caste" culturali esprimevanouna sinistra moderna deve sganciarsi dall'idea di essere la portatrice sana dei valori di classi e categorie storiche di riferimentoè finito il tempo della lotta di classedelle dinamiche conflittuali basate su categorie e categorizzazioni ormai obsoleteuna sinistra moderna deve innanzitutto sapere ascoltaree poi parlare a tuttinessuno esclusodare una prospettiva a tutti senza privilegiare questi o quellisenza magari porre le basi di un ulteriore e nefando conflitto socialedeve finire il tempo di ragionare in termini che storicamente e politicamente e culturalmente si sono rivelati fallimentariquesto lo si sta cercando di fare attraverso la creazione di un grande partito democratico che superi le vecchie logiche di una sinistra stantìa e fuori dal temposiamo ancora agli inizie gli inizi non sono buonise appunto ci si limita all'azione distruttiva e non si pensa a quella propositivo-costruttivacosì come siamo messi adessoda nessuna parte andiamoe le bastonate le continueremo a prendere nei secoli dei secolise non si cambia radicalmente rottaahimèahinoiahivoiahiloroahitutticiao

  8. gaggio Says:

    ah dimenticavotu scrivi "il mondo è dei furbi e chi si sforza di ragionare oggi è perdente: la sinistra perde o non decolla a meno che non esprima personalità carismatiche su base locale come vendola… che potrebbe riproporsi a livello nazionale beninteso ma i larussa neri grigi o azzurrognoli sono pronti a sbranarlo…"un leader che si fa sbranare da mezze calzette come la russa & C.1 non è un leader2 carisma zeroad uno comeche socome berlinguersarebbe bastato uno dei suoi sguardi sardonici per incenerirloil la russae metterlo a tacere forever and everda cui si evinceche se non riusciamo ad esprimere un leader che sappia non solo tener testama anche solamente ammutolire con mezza frase (concediamogli anche l'opportunità di sprecare un pochetto del suo fiato…valà) personaggi come la russabeh allora significa che siamo proprio alla fruttacome in effetti siamociao ciao

  9. scudieroJons Says:

    Ho seguito il ragionamento di gaggio fino in fondo per vedere se a un certo punto si decideva a parlare di televisione, e ho potuto constatare che non l'ha fatto.Chi continua a insistere sul fatto che la demonizzazione di Berlusconi è un vantaggio per lui (E già, ci mancherebbe solo che ci mettiamo a dire tutti: Ma che bravo il premier!, e poi chi lo tiene più?) e non fa neanche un accenno di sfuggita al problema dell'informazione non mi convince.Come crede gaggio che quei pecoroni degli italiani si formino l'opinione sugli uomini politici?

  10. gaggio Says:

    caro scudierocerto che mi pongo il problema del controllo dell'informazione!e non da oranon certo dall'avvento di berlusconiè una questione che mi pongo da molti annida quando esisteva la televisione paludata frutto della lottizzazione e del duopolio DC-PCIper non parlare di quella concernente la carta stampataprevalentemente sotto il controllo dei cosìddetti "poteri forti"le banchela grande industriale finanziarieil corrierone degli agnellila repubblica di de bendettietc etcora la questione si è ulteriormente amplificatama io non piango lacrime di coccodrillo come sta ora facendo l'opposizionequesta denuncia pelosae penosariguardante l'oscuramento della libera informazionequesta levata di scudi mi risulta indigestaio non dimentico i proclami di coloro che ora gridano allo scandalo"prima di tutto bisogna estirpare il cancro del conflitto di interessi"si dicevasi blateravae poi quando ci hanno chiamato a governare che ne abbiamo fatto di quella priorità assoluta?nulla di nullagran parte della responsabilità di ciò che sta avvenedo ora ricade proprio su noi che abbiamo gridato per anni allo scandaloe poiquando ne abbiamo avuto la possibilitàquando èsiamo stati chiamati tramite il voto a gestire l'anomalìa che si era creata con la scesa in campo di berlusconinon abbiamo mosso un ditoe i tanto decantati provvedimenti sul conflitto d'interessi son rimasti lettera mortae sepoltada qui a sostenere che io accetti che dalle tv e dai giornali e dalle radio mi aspetti solo cori unanimi su quanto bravo e bello è berlusconi accettandoli passivamente ce ne passa!e poi è davvero fastidiosa questa snobistica posizione"gli italiani caproni che si fanno influenzare ed ammansire dalle tivvù"un ragionamento che vale solo quando si perdegli italiani sono invece intelligentissimi quando si vincee si è riusciti a vincere anche quando il berloska era già sceso nell'agone politicoe già controllava ampiamente la stragrande maggioranza dei mezzi di informazionevabbèla mia posizione è notaio guardo alle nefandezze di casa miacerco magari di porvi rimediosolo in questo modo posso riuscire a rendermi credibilee alternativo a chi ora sta nella stanza dei bottoni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: