Mi giunge ogni giorno come l'uovo fresco, l'aforisma da commentare:

«La verità è sempre quella, la cattiveria degli uomini che ti abbassa e ti costruisce un santuario di odio dietro la porta socchiusa.»
 
Alda Merini di Alda Merini
 

analizziamo l'uso di certi termini
sempre =
è un'estremizzazione; anche alda merini avrà provato la solidarietà e l'affetto di alcune persone ma qui sembra presa da un pessimismo e uno sconforto totalizzanti;
uomini =
maschi o umanità in generale? propendo per umanità, ma allora doveva essere in uno stato d'animo molto prostrato se in quel frangente ha scelto la terminologia più spiccia;
abbassa =
espressione molto fisica che sta per sminuisce, denigra, svaluta, umilia: è la parola più lancinante della frase.
santuario =
comincia a usare termini più ricercati, associa santuario, luogo sacro, a odio.
socchiusa =
la comunicazione è semi-impedita, c'è uno spiraglio ma non è sufficiente e da lì soprattutto non passa la luce, il bene bensì il male, l'insidia, e ve ne sarà la prova quando la porta si spalancherà: lo spiraglio è uno stato ansioso di attesa e di paura.

Tag: ,

2 Risposte to “”

  1. abitoparole Says:

    E' come cercare di interpretare un quadro partendo dalla scelta degli oggetti rappresentati; impossibile, come è impossibile ridurre la poesia alle parole che la animano. Credo che solo uno psicanalista possa credere che sia sensato
      😉

  2. paolazan Says:

    potevo scrivere che non mi pare un granché come aforisma, che mi suona a tratti rozzo, troppo netto e categorico, senza sfumature o doppi sensi suggeriti, e mi sono concentrata sulla scelta o non scelta terminologica per capirne l'urgenza. mi piacciono abbassaresantuario e l'idea di porta socchiusa: sono le figure più forti. inizialmente mi sono sembrate piuttosto slegate… non so come dire, come mattoni lanciati contro una finestra… ma poi che ce ne facciamo di un vetro frantumato in più punti? è un atto vandalico! una testimonianza di rabbia. ovvio che la poesia ne sia veicolo. rimane a mio avviso l'ineleganza nella sua prima parte: chi ha trascritto la frase (di un aforisma sarebbe bello conoscere il contesto in cui è stato prodotto), avrebbe potuto evitare efficacemente di evocare quella che lei ritiene la verità di sempre. paroloni, estremizzazioni superflue o dannose. l'uso del mattone odio, nella seconda parte sarebbe stato più che sufficiente per ottenere l'effetto voluto: LA CATTIVERIA DEGLI UOMINI TI ABBASSA E TI COSTRUISCE UN SANTUARIO DI ODIO DIETRO LA PORTA SOCCHIUSA. più semplice e pulito, no? (vorrei avere un picogrammo delle capacità di alda merini, questa frase non le rende giustizia!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: