USI E COSTUMI: ADATTAMENTI

Nel passato, in tempi di ristrettezze economiche, le famiglie spedivano i figlioli in seminario. Vocazione, vocazione! Uno rimaneva fino al conseguimento dei titoli per assumere la reggenza di una parrocchia, gli altri tornavano a casa dopo essere stati rifocillati e istruiti. Lo stesso dicasi per le figliole in convento (vocazione, vocazione!), salvo l'irreversibilità del processo: spose di dio ab aeternum!

La stessa esponente del clero femminile descritta in un post precedente mi confermava la stretta correlazione tra povertà e 'chiamata', tanto è vero che oggi la carenza di personale negli istituti clericali o religiosi come si usa dire, è ampiamente compensata dall'arrivo di stranieri con una storia di povertà alle spalle.

Grazie alle consistenti prebende assicurate alla chiesa dai governi italiani, il clero continua a prosperare. I vantaggi accumulati sono talmente considerevoli da tenere a bada quel senso di responsabilità civile e di moralità minimi per ammettere che i comportamenti degli esponenti della classe politica che la favorisce in cambio di appoggio elettorale, siano in qualche misura riprovevoli. E solo in queste ore si sta mobilitando qualche buona penna, anima savia repressa, o semplicemente opportunista, dopo anni per non dire decenni di silenzio. Finalmente.

Facendo pulizia, non sarebbe male riprendersi il maltolto. Lo stato italiano, miratamente generoso, ha finaziato scuole e praticato enormi sconti alle attività lucrative mascherate. Che ne ha avuto in cambio la comunità intera?

Mandiamo i figli (par condicio per ragazze e ragazzi) a pascolare un po' sui verdi prati degli istituti religiosi, dove verrebbero iniziati precocemente anche ad attività ludico-sessuali a tutto raggio (testimonianze vive dai seminari!) così ci togliamo pure il pensiero! Ne usciranno pasciuti e rinforzati, pronti alla vita con un fitto strato di pelo sullo stomaco a imperitura protezione!!

C'è da chiedersi attraverso quali agenzie passa l'apprendimento dei valori civici, del comportamento etico dopo o parallelamente alla famiglia (quale?) e la scuola (quale?) che, se pubblica, risulta miseramente deprivata di risorse e vieppiù occupata da soldatini e soldatesse cl che hanno il compito di dirottare l'interesse sulla via dell'istruzione confessionale o di farvi penetrare progetti sempre di marchio confessionale, limitando fortemente la libertà di espressione ossia la democrazia e il pluralismo che ne è, qui come in qualsiasi ambito, il pilastro fondamentale.

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

3 Risposte to “USI E COSTUMI: ADATTAMENTI”

  1. abitoparole Says:

    Gli stati  che vogliono avere un futuro, come la Germania, non hanno tagliato i fondi per la scuola pubblica, anzi li hanno aumentati nel limite del possibile. Gli stati come l'Italia invece stanno tagliando allegramente le risorse destinate alle future generazioni. Da ciò se ne deduce che…

  2. paolazan Says:

    la politica che non investe sulla cultura e sull'istruzione spegne gli slanci, i desideri, i sogni: ne abbiamo già parlato ma discuterne non è abbastanza. combattiamo l'omologazione delle giovani generazioni orientate alla noia dei consumi poiché altro non conoscono e non sperimentano! la lettura è il cibo per la mente, insiste una pubblicità ministeriale. ma, se spariscono le piccole povere pubblicazioni marginali della piccola povera editoria marginale? perderemo anche la capacità di scegliere… e i giovani non se ne accorgeranno nemmeno!

  3. montipallidi Says:

    se i veri pilastri della nostra società vengono domoliti (vedi istruzione, molto anche nella sanità, ecc……) cosa rimarrà di questo Paese? E' davvero preoccupante anche quello che succede nella voce "cultura" in una Nazione, quale la nostra, ricca di opere d'arte. I politici sono dei "mestieranti" dediti solamente ai loro interessi privati. Avrei molto altro da dirti ma ,per ora, mi fermo qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: