UN CHICCO IN TESTA

Non è rimasto un solo chicco di sale nella zucca di Testa!

http://www.youtube.com/watch?v=MWG1vqaQNyE

Amico dei cementari! Vuole costruire le centrali nucleari ad ogni costo!!!

Ingabbiamolo! Coliamo il cemento su di lui!!!

L'Italia libera dal nucleare è il laboratorio ideale per lo sviluppo delle energie alternative e rinnovabili: vento sole geotermico. Nel 2025 avremo ancora i cantieri aperti e il culo a terra se solo sciaguratamente si lascia passare l'idea degli affaristi impuniti falsamente progressisti! Il nucleare si compra dall'estero e qui da noi si fa altro fino a svincolarci dal nucleare attorno al 2030. Plausibile. E auspicabile. Più della devastazione ambientale e dei rischi da sopportare con i reattori sotto il culo!

Italiani, sveglia!

Tag: , ,

6 Risposte to “UN CHICCO IN TESTA”

  1. Simonedejenet Says:

    Fra poco riusciranno a convincere gli italiani pure che ha le stigmate. Non credo che chi dorme così della grossa possa più svegliarsi

  2. Gemisto Says:

    Testa contro Tozzi, lite sul nucleare (12/5/2010)

  3. Strelnikov Says:

    è una grandissima ed emerita testa di chicco…
    sinceramente non si dovrebbe neanche rispondergli nei dibattiti o nelle interviste, ma semplicemente prelevarlo, incatenarlo alla centrale di Fukushima e passare a ritirarlo tra un po'.
    a quel punto gli chiediamo cosa ne pensa.

  4. paolazan Says:

    io, en passant, lo darei anche in pasto ai verdi tedeschi!

  5. guerreronegro Says:

    Pur non avendone mai parlato in casa, stasera in macchina tornando a casa C. mi ha chiesto notizie della centrale di Fukushima.
    Poi a casa, sul divano, guardando il TG l'ho vista rannicchiata, quasi in posizione fetale Le ho chiesto cosa avesse. Mi ha risposto che era preoccupata perché tra 15 giorni la nuvola radioattiva che adesso è sopra il Giappone sarebbe arrivata in Italia. E dire che C. non si è mai preoccupata d nessunissima notizia sentita al TG in tutti i suoi 10 anni di vita.

  6. paolazan Says:

    E U. fa: ci siamo, mamma!

    piccini!

    ma ti ricordi noi ormai ventenni con l'insalata e le fragole che non si potevano mangiare nel maggio '86?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: