TSUGUMI

Quale prodigio sta all’origine della lettura di un romanzo il cui autore si cala in una precisa realtà geoculturale e nell’inciampare contemporaneamente, in un luogo distante decine di migliaia di chilometri, in una persona della stessa nazionalità di quello, che pare, per caratteristiche anagrafiche, postura, stile, uscita dal libro stesso?

Villa Panza, visita alla collezione di arte contemporanea (i monocolori, che Mavi Ferrando e Donatella Airoldi intendevano, probabilmente…), nei giorni di apertura del F.A.I.: un giapponese si aggira solitario tra le installazioni luminose di Dan Flavin.

Annunci

Tag: , , ,

Una Risposta to “TSUGUMI”

  1. paolazan Says:

    ok, ma i giapponesi sciroccati dalla loro catastrofe nucleare sono meno frequenti, ammettiamo… e io ora sono costretta a pescare tra i residui domestici non letti per via della penalità che la biblioteca mi infligge se rendo il prestito in ritardo con la sospensione del servizio per lo stesso tempo! una serie di combinazioni singolare, insomma…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: