EAU D’ISSEY E MAE WEST CON TIZIANO TERZANI

Non è possibile. Anzi, sì, perché accade. Riconoscere un profumo, chiedere ai presenti chi lo indossa e avere una risposta spiazzata, ma non spiazzante, è un dono. Come indovinare di che colore sono le mutande, se ricercate…

…passiamo tutti nell’imbuto dello stesso tunnel, per ritrovarci ancora imbarcati sulla stessa… barca!

Annuso ancora un po’ di eau d’issey e la signora miyake rivela di essere nuiorchese, ah ma allora potrà salutarmi paul f, se lo scoverà! potremmo pure scommettere che sia più probabile incontrare mae west rediviva con le sue quotations appese al collo come le perle di una collana? in particolare una sulla memoria…

Ricciolina e minuta, l’una, più liscia l’altra, corpo statuario, immersa in un cartaceo formato best-seller. se non fosse stato che la motivazione della lettura consisteva nella ricerca storica sui paesi dell’estremo oriente descritti da TT, mi sarebbe dispiaciuto. invece la statuaria spezzina con una contraddizione morfo-fisio-anatomica, lo sguardo tenero e remissivo, sosteneva perfettamente la sua scelta: il valore dello scritto è nel suo aspetto passaggista, anche se datato. Charmant.

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: