AMICI E SICCITA’

1. La mia amica L., in cambio della solita potatura del cespuglio, una volta mi ha regalato una massa di abiti dismessi, tra i quali una magnifica gonna da sirena. Per trasportare dalla sua casa alla mia tutta la merce, aveva cercato una borsa adeguata; finì che mi diede una grande sporta per la spesa, di quelle a rigoni, resistenti, che si usano per comprare le patate al mercato di Papiniano.
– Te la riporterò – feci io.
– No, no, non mi interessa – disse – buttala pure -.
Alla fine quella capiente borsa ci ha seguiti per tutta la vacanza, e non se n’è vista una più raffinata in tutte le spiagge dello Ionio!

2. Sui rifiuti questo blog ricorre spesso, ma urge intervenire anche sulla questione della siccità incombente. I prezzi dei beni alimentari aumenteranno e ci affameranno. Anche le inondazioni che seguiranno porteranno allo stesso risultato, distruggendo le giovani colture. Se agosto sarà ricordato come il mese più arido, sappiamo cosa attenderci dai mesi successivi?

3. Rimanendo sull’acqua, quando prenderemo coscenza della catastrofe che minaccia le specie ittiche così amate dalle nostre papille?

http://www.mediaterraneonews.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1194:in-fondo-al-mar-non-ce-piu-pesce&catid=98:ricerca&Itemid=506
“Catastrofe annunciata, benvenuta catastrofe”, auspica Fo.

4. Sempre parlando di acque. Quando renderemo al mare di Calabria, Campania e Liguria la giustizia che si meritano, disintossicandolo a favore di un turismo sano e pacifico?

http://www.repubblica.it/ambiente/2012/08/14/news/goletta_verde-40931853/

5. Last but not least: scacquone. Acqua che spazza le nostre deiezioni ogni giorno ovunque siamo, a meno che non si cachi nel campo. E sempre troppa ne scarichiamo. Facessimo come in quelle case dove si raccoglie l’acqua piovana per giardini e gabinetti… Lo spunto e la memoria mi vengono da una strana carta che cambia colore a contatto cio liquidi vista in questi ultimi giorni. Ebbene, il mio amico F., esperto di carta alimentare, ma anche di quella cosiddetta igienica, idealmente idonea per forbire il culo, ci mette sull’avviso: attenti a non farvi fregare da quella che contiene pericolosissimi coloranti e/o sbiancanti, potremmo rischiare di contrarre un bel tumorino al buco, e non quello con la menta intorno!

Bella lì

Tag: , , , , ,

3 Risposte to “AMICI E SICCITA’”

  1. Transit Says:

    Aveva gli occhi
    sfusi

    e turgidi capezzoli
    profumati.

    e nel sorriso
    corridoi lunari

    e carrozze veloci
    le gambe operaie:

    lo sguardo
    abbarbicato ai lobi,

    le braccia a tenaglia
    remoto il fastidio.

    femmina la gonna
    e gelosia a collo di pelliccia.

    PS: A prescindere da tutto e leggendo il tutto, un piccolo pensiero in versi. Certo che potrei are il punto della situazione del mare di Napoli che bagna Napoli. E’ un mare fetente, quello attuale ed ereditato da tempo. Napoli col suo mare è Taranto con la polvere dell’ Ilva. Ma che vita ci fanno vivere? E, noi, perché stiamo zitti?
    Ma cosa c’entra un poesia con questi disastri? C’entra. Eccome.

    Un caro saluto

    Armando

  2. transit Says:

    Recita parole scarne
    il cuore muto.

    Monologhi tacitati
    opprimono i fondali.

    Lava incandescente
    senza sbocchi.

    A pelle
    la realtà dell’infinito.

    Uragani.

  3. Ahmed Says:

    GrAzie Paola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: