AUTO AGONIA

La Fiat annaspa da anni. L’auto è una merce delicata. Ha una forma, una praticità; è uno status symbol. Non si vende come le noccioline allo stadio. Costa, ingombra, pesa. Incontra gusti ed esigenze. Se non convince, non buca il mercato. Non penetra. Ristagna la produzione. Muore.

Anni fa, quando abitavo in Svizzera, agli incroci ai semafori c’era scritto MOTOR ABSTELLEN, tassativo, per tutta la durata della sosta. Oggi le auto hanno un dispositivo che le spegne senza dover girare la chiave o pigiare bottoni. La riaccensione evidentemente è tale da non dover vanificare il beneficio dello spegnimento. In un incrocio critico senza semaforo, ricordo, vicino ad un cantiere, BAUSTELLE, campeggiava sui muri in prossimità un AUTO, DU STINKSCHT! MOTOR ABSTELLEN, BITTE! lasciato al buon senso dei conducenti, non soggetto a sanzioni se non applicato.

Tutti riconosciamo l’utilità dei mezzi di trasporto privati. Tutti comprendiamo il disastro ambientale che causano, se i motori bruciano carburanti oleosi.

I potenti fino ad oggi hanno deciso di accantonare le tecnologie più pulite in favore del petrolio e della sua lavorazione.

Ora si muove il mercato dell’auto elettrica, fa i primi passi su larga scala. C’è una parola del gergo economico che non è abbastanza frequentata: riconversione. E un altro termine, incentivi, ricorre e poi sparisce. La volontà politica deve riaffermarsi. Se il popolo automunito lo chiede, qualcuno ne interpreterà gli umori. E, dato che la conversione è materia religiosa, diamo l’estrema unzione all’auto a benzina, e via!

Annunci

Tag: , , ,

2 Risposte to “AUTO AGONIA”

  1. valerio.coccia@swiss.com Says:

    Brava Prof ☺

    Valerio Coccia
    Agent Customer Service Center
    _
    Swiss WorldCargo
    Swiss International Air Lines Ltd.
    P.O. Box ZRHLX/CEHC/CVAL
    8058 Zurich Airport
    Switzerland
    Phone +41 44 564 53 15
    Fax +41 44 564 53 33
    valerio.coccia@swiss.com
    SWISSWORLDCARGO.COM

    The latest flowers in our garden: Cape Town and Colombo!
    Available as from end of October 2011 via our Zurich hub with Edelweiss Air.
    Contact us: We care for your cargo.

    Any unauthorised use of this e-mail or any of its attachments is prohibited and could constitute an offence. If you are not the intended addressee please advise immediately the sender by using the reply facility in your e-mail software and destroy the message and its attachments. The statements and opinions expressed in this e-mail message are those of the author of the message and do not necessarily represent those of Swiss International Air Lines Ltd. Besides, the contents of this message shall be understood as neither given nor endorsed by Swiss International Air Lines Ltd.
    Swiss International Air Lines Ltd. does not accept liability for corruption, interception or amendment, if any, or the consequences thereof.
    Corporate Headquarters:
    Swiss International Air Lines Ltd.
    Malzgasse 15, 4052 Basel, Switzerland

    Chairman of the Board of Directors: Bruno Gehrig
    Chief Executive Officer: Harry Hohmeister

  2. Transit Says:

    (Auto) inganno, agonia e ammore:(benzina, diesel, gpl)

    Mariò, te si’ arrubbato ‘o core mio.
    Ma crideme, nun me ‘mporta.

    Ma tu, tu chi si’?
    ‘O sape ‘o munno sano chi si’ tu:

    si’ ‘na mariola ‘e panni appise,
    ca s’annasconne addereto ‘e resate,

    ‘a parola ammore e ciente lacreme.
    Chiagnive comm’a ‘na criatura;

    specie quanno te cuglievo
    facenno ‘o juoco d’e tre carte:

    chesta vince, chesta perde,
    chesta… perde, chesta vince…

    Te dicevo: Me vuò bene?
    E tu, redenno, rispunnive:

    Te voglio bene assaje,
    cchiù d’a vita mia.

    E io, piglianno ‘o cielo cu ‘e mmane,
    comm’a nu gelato me sciuglievo ‘ncopp’a lengua.

    Mariuolo, ‘nfame e ‘ngannatore:
    traditore ‘e st’ammore verace.

    Ma nun me ‘mporta d’e buscie,
    ‘e ‘na povera femmena senza curaggio.

    Si’ nun perduono a chi vuò bene nun è
    ammore e si è ammore overo, perduone ‘o stesso.

    Però, vulesse sapé sultanto comm”he fatto? Commme
    he fatto a te arrubbà ‘o core mio? Eppure stavo scetato.

    Comme he fatto a me squarta ‘o pietto
    e cu ‘na mano m’he stracciato ‘o core?

    Nisciuno se ne accorto, nisciuno ‘o vede,
    ma ‘o sango nun se ferma cchiù.

    Dint’e vene scorre lava ca m’appicce ‘e viscere.
    E; nun me fa campà.

    Traduzione

    Ladra, ti sei rubato il mio cuore.
    Credimi, non me ne importa.

    Ma tu, tu chi sei?
    Il mondo intero sa chi tu sei.

    Sei una ladra di vestiti stesi,
    che si nasconde dietro le risate,

    la parola amore e cento lacrime:
    piangevi come una bambina.

    Specie quando ti sorprendevo
    facendo il gioco delle tre carte:

    questa vince, questa perde
    questa vince… questa perde…

    Ti chiedevo: Mi vuoi bene?
    E tu, ridendo, rispondevi:

    Ti voglio molto bene,
    più della mia vita.

    E io, prendendo il cielo con le mani,
    mi scioglievo come un gelato sulla lingua.

    Ladra, infame e ingannatrice:
    traditrice di questo amore sincero.

    Ma non m’importa delle bugie
    di una povera femmina priva di coraggio.

    Se non perdoni chi ami non è amore
    e se è amore vero, perdoni ugualmente.

    Però, vorrei sapere come hai fatto?
    Come hai fatto a rubare il mio cuore?

    Eppure ero sveglio.

    Come hai fatto a squartarmi il petto
    e con una mano l’hai strappato?

    Nessuno se n’é accorto; nessuno lo vede,
    ma il sangue non si ferma più.

    Nelle vene scorre lava che m’incendia le viscere.
    E; non mi lascia vivere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: