CI VEDO RODOTA’

deformazioni di antica pentola spaziale

antropomorfismi

Annunci

Tag:

7 Risposte to “CI VEDO RODOTA’”

  1. agostinos Says:

    Ci vedo hannibal lecter.

  2. Transit Says:

    Lungimiranza …

    (ma molto prima, giochi di partiti al Potere per il Potere o la Conservazione Sfaccettata del Potere ai danni degli ultimi. E con la benedizione del leader Massimo Faccia di Bronzo).

  3. paolazan Says:

    non significa che Rodotà abbia la faccia di alluminio… anche se certamente la metafora riconduce ad una flessibilità maggiore del bronzo… dico che lo vedo dappertutto, anche al Quirinale! non è entusiasmo, è l’ultimo barlume di speranza.

  4. Transit Says:

    Il lavorio della natura è sempre naturale rispetto alla contro natura catastrofica dell’uomo. è l’arte(braccio occhiuto e polivalente della natura) che fa da tramite o riesce meglio, paradossalmente, a rappresentare l’uomo tra la vetta e e la base. l’alluminio è nobile come il tungsteno, quante volte ci svegliamo con l’anima e il corpo di ferro o di ghisa?, ma è l’uso nelle mani dell’uomo a fare la differenza. Nell’antropomorfismo della maschera sovraesposta almeno io vedo occhi bellissimi e bocca e labbra carnose e l’ovale dell’ antico lignaggio della passione e dell’amore. Veraci e sinceri, anche se spunta qualche lacrima e una certa malinconia, ma esse sono di questa terra e del cielo sopra di noi.

  5. paolazan Says:

    vedo narici potenti e uno sguardo ampio… un cervello che annusa bene e vede lontano, aldilà della sofferenza per la consapevolezza di un mondo perverso, come dicevi prima!

  6. Secessionista Says:

    Io ci vedo il volto di un primate, forse il gorilla che lanciò il femore nella prima scena di 2001 A space Odissey…

  7. paolazan Says:

    se così fosse, starebbe per sorgere una nuova civiltà… un auspicio? credo che Kubrik intendesse rappresentare un preominide all’inizio del suo percorso tecnologico-culturale… tutti vorremmo avere l’opportunità di ri-cimentarci per non compiere gli stessi errori! ma ogni volta che si presenta l’occasione del laboratorio sperimentale, la si spreca amaramente. quando impareremo a far tesoro delle esperienze passate? quante catastrofi dovremo ancora collezionare?

    in ogni caso questa rimane una maschera: da guerriero abilitato a combattere o di contenimento dell’aggressività abnorme come segnalato da AGO con la sua visione di Hannibal… TUTTO compone il quadro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: