MONONUCLEOSI, NON EBOLA, E UN RICORDO DI BLABLACAR

Occhi verdi spuntano da una mascherina bianca antipolveri da cantiere. Fronte imperlata. Il giovane sui venti spiega che si protegge dall’attacco di germi nei luoghi pubblici affollati. Ha avuto una brutta infezione virale che lo ha debilitato. Altro che malattia romantica del bacio! La palestra fu il teatro del contagio. Senza effusioni, per via aerea.

Certo che questa immagine è evocativa di scenari peggiori. A Milano al Sacco e a Roma allo Spallanzani sono già attrezzati bunker di isolamento con 15 letti e il personale si addestra a non compiere fatali errori nella vestizione e svestizione, ma anche nel maneggiare aghi e provette di sangue.

Rimane vero che da noi si muore ben di più con gli incidenti stradali. Terrificante notizia raccolta ieri ma che risale a qualche mese fa e riguarda una giovane donna di Genova che viaggiava da Como: anche con Blablacar ci si può mettere in grossi guai. Se ragioniamo in termini probabilistici e ammettiamo che accada indifferentemente a chi Blabla e a chi non Blabla, il fatto non ci conforta! Vorremmo che la solidarietà e il far networking fosse solo premiante…

Annunci

Tag: , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: