CACO CONDIVISO

Tutte le volte che la mia amica M. R. R. a fine autunno, prima delle gelate, mi invita a raccogliere i cachi e kiwi nel suo giardino, torno a Milano con la sensazione di portare a casa i primi addobbi per l’albero di Natale. Bello l’albero ideale che porta kiwi e kaki! Il piccolo J. aveva avuto un’intuizione fantastica quando raccontandogli che avevo raccolto personalmente quei piccoli frutti pelosi, era corso all’albero carico di lucine per riattaccarglieli!

Mi ha pure regalato un bel cesto coi manici. Alla gioia della raccolta segue la noia dell’ingombro. Negli ultimi giorni, i cachi sono tutti maturati all’aperto (non con l’etilene insufflato artificialmente nei magazzini della frutta prima della distribuzione!), e gli uccellini si appoggiano al bordo del cesto, beccano la polpa zuccherina, cacano, e scappano quando si aprono le ante della portafinestra. Loro assaggiano e noi li finiamo. Peccato però, perché devo buttare via il cesto tutto cacato!

Annunci

Tag: ,

6 Risposte to “CACO CONDIVISO”

  1. pornoscintille Says:

    Dal titolo, credevo che avessero aperto una comune hippy dove … unire i nostri sforzi, ehm. Le beccate degli uccellini aiutano la maturazione, chissà perché!

  2. pornoscintille Says:

    (mi hai indotto a controllare se caco fosse corretto, fra l’altro ;))

  3. paolazan Says:

    PS adorato, gli uccellini scelgono i frutti maturi! se vuoi puoi emulare Danilo Dolci, ma cacare in condivisione non so se fosse un obiettivo della loro vita in comune…

    ok, caco è il modo semplificato e popolare per chiamare il caki: in pratica è un falso singolare pensando che cachi fosse il legittimo plurale! ma, ricordiamoci sempre che LA LINGUA BATTE !!

    https://itunes.apple.com/it/podcast/la-lingua-batte/id598242832?mt=2

    • pornoscintille Says:

      Radiotre, suppongo … poi l’ascolto 🙂 Insomma, gli uccellini hanno scombussolato i piani!
      Più che a Danilo Dolci – che non conosco e che mi costerà un’altra gugolata – pensavo agli Amon Duul

  4. Filippo Santaniello Says:

    ciao, mentre mangi polenta e cioccolata, ti mando questo racconto:

    http://linquieto.blogspot.it/2014/12/iris.html

    Filippo.

  5. paolazan Says:

    Forbito, più degli angoli della mia bocca dopo la polenta farcita!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: