IL TONICO NATOLI

Dopo un pasto gustoso e più sano di quelli proposti dalla media dei ristoranti (sembra pubblicità) in UN POSTO A MILANO (il parente meneghino – bauscia – di 11 a Pisa), il tonico non può non essere servito altro che sotto forma di mignon numerato.

La voce pacata e incalzante di Natoli risuona nei corridoi provenendo da una saletta asfittica stipata di estimatori (e curiosi) al circolo Philo in via Piranesi. Ha un’età, ma il maglioncino con scollo a V color tabacco infilato diligentemente se non vezzosamente dentro il pantalone con la cintura stretta sulla contenuta pinguedine, mette in evidenza un fisico da mens attiva in corpore elastico. O viceversa.

Poiché la filosofia non si accontenta delle semplici evidenze, indaga. Anche l’aspetto del filosofo accattivante con fare suadente è stimolo e paradosso e ha a che fare con l’enigma.

Mettiamo in chiaro il problema, in una dimensione interrogante: cosa tiene insieme l’uomo che fa politica e ha emozioni? Finalizza il suo operato alla riuscita o al senso? Cerca la genesi dell’errore? In che misura la filosofia influisce sulle vite altrui? Si può fare scienza ed etica al contempo? Si può avere sempre ragione e sempre torto? Come si raggiunge la dimensione ricorrente dell’andatura del mondo a partire dall’occasionalità della vita dei singoli immersi nella loro singolarità?

La filosofia, come il mangiare, non si può fare in privato.

Annunci

Tag: ,

2 Risposte to “IL TONICO NATOLI”

  1. bruno biancardi Says:

    Come sempre,nei Tuoi articoli,non cerchi altro che mettere in mostra la Tua capacita’ di scrivere in modo assai difficile,quello che,invece, potresti scrivere in un modo semplice e scorrevole per tutti i comuni mortali. Come gia’comunicatoti in altre occasioni,sei pesante come un macigno,comunque,continuo a leggerTi.
    Abbi una buona serata,oh cara pazzoide,Bruno….

  2. paolazan Says:

    Lascio ai lettori che seguono e spesso non si palesano direttamente qui, l’ardua sentenza!

    Quando scrivo cose più frivole e semplici (a parte che questa è parodia), perché non intervieni? Solo di sterili critiche (e di velati involontari complimenti) mi bersagli? Uffa, non è leale! ;-))

    Cosa vorrai mai dimostrare!?!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: