LA MELETTA

C’era una volta un barbiere che per distendere la guancia dei clienti usava un piccolo pomo. Lo faceva introdurre in bocca, sotto la guancia. Al termine del lavoro, lo sbarbato di fresco risputava la meletta intera che veniva lavata e data al cliente successivo. L’ultimo della giornata se la poteva mangiare.

Erano passati forse trentacinque minuti dal momento in cui per radio l’edificante storia minuta era stata raccontata e, davanti al mercato,  una piccola mela rotolava in una pozzanghera, al semaforo, dopo essere sfuggita da una sporta piena.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: