Archive for the ‘biodiversità urbana’ Category

QUANDO SCADE IL 730

giugno 26, 2017

IMG_6502.JPGIMG_20170615_222904.jpgIMG_20170615_224126.jpgIMG_20170518_123857.jpgIMG_20170524_200056.jpgIMG_20170523_225328.jpgIMG_20170524_074555.jpgIMG_6499.JPGIMG_6498.JPGIMG_20170624_150339.jpgIMG_6504.JPGIMG_6497.JPGIMG_6500.JPGIMG_20170615_205022.jpgIMG_6508.JPGIMG_6505.JPGIMG_6503.JPGIMG_6501.JPG

IRRESISTIBILE SANGUINETI, UN MESE FA

giugno 20, 2017

calc 2.jpgcalc 3.jpgcalc 5.jpgcalcinai 1.jpgcalc 6.jpgcalc 4.jpg

Immagini di Alberto Calcinai ph

UOMINI E GATTI (II PARTE)

giugno 6, 2017

4. Si può rischiare di invecchiare senza crescere. Questo è il caso (non unico e neanche raro!) del vecchio capellone biondo sbiadito di M. Innamorato dei suoi muscoli, veste gli stessi colori e fogge dei manichini esposti nelle vetrine dell’isola pedonale. Le griffes più o meno evidenti hanno etichette lunghe come papiri che devi tagliare se non vuoi percepirne il fruscio e lo sgradevole contatto con la pelle e la T-shirt. Due immancabili gatti a corredo sono come pellicce viventi, utili d’inverno davanti alla TV. Mamma un po’ svanita e richiedente, toujours à coté. Due gatti, l’ho già detto, sono i giocattoli, i fratellini, i compagni fidati. La vita è come la sequenza di un film lento, una giornata dilatata vissuta in un’attesa irremovibile, senza sorprese. Una Fortezza Bastiani. Una piccola stazione nella campagna assolata dove i treni sono già tutti passati senza fermarsi, ed è già il tramonto. Al capostazione, che della divisa d’ordinanza indossa solo il cappellino, non rimane che controllare a destra e a sinistra lungo i binari deserti, sollevare la visiera e grattarsi la testa, riporre tutto al suo posto, passare dal pollaio, raccogliere due uova, tenerle appaiate in una mano, e con l’altra tornare a riempire di croccantini multivit la ciotola dei gatti. Finirà col dare la buonanotte alla vecchia madre sperando che la mattina dopo respiri ancora regolarmente.

5. Di meridionali al nord è pieno. L’abilità di insediarsi in posizioni cruciali dell’amministrazione pubblica è innegabile. Arrivano carichi di saudade, cantano l’azzurro mare lontano, il sole, le orecchiette di mammà. Per scoprire, a B., che sono condite al veleno delle aberrazioni familiari. La taranta non perdona, mai. Come alleviare il dolore del ricordo, ricomporre l’ordine mentale, ripristinare un equilibrio psico-fisico? Niente di meglio che due magnifici gatti tra i cuscini del sofà. Certificati, idolatrati, castrati. Drappeggi, mohair e peli di gatto aleggiano ovunque. Piante rampicanti e unghie graffianti anarchiche arredano e segnano il territorio, giungla domestica. Se il cuore lacerato sanguina, loro sono balsamo per le ferite. Hanno la patente di taumaturghi. Miao.

N.B. Il presente repertorio prevede la presenza di DUE gatti reali. Non inviate storie che implichino un gatto solo!

IN PRIMA SUPERIORE

giugno 5, 2017

IMG-20170525-WA0001.jpeg

Ne ho viste tante in 30 anni di scuola ma un cartello così testimonia solo totale insipienza da ambo le parti. Come può un insegnante (maschio, prof. di matematica) scadere a questo livello di disarticolazione dei divieti e dei doveri? Il NON SI GIOCA A PALLA dei cortili dei condomini più restrittivi è ben più composto. La tragedia di questo dodecalogo raggiunge l’acme in ottava riga.

Si rida per non piangere.

PROROGA

maggio 26, 2017

Women through the looking glass chiude il 1° giugno.

IMG-20170526-WA0035.jpg

BASTA CERCARE ONLINE EXECUTIVE E CARLA SANGUINETI, FIOR DI ARTICOLI

maggio 17, 2017

Carla Sanguineti, studiosa di letteratura e esploratrice di linguaggi artistici caratterizzati da originalità per gli accostamenti polimaterici, da vent’anni viaggia incessantemente tra Genova e Milano, dove trova nuovi interlocutori e inediti spazi di incontro.

Nelle sale di Executive, da giovedì 18 maggio a venerdì 26 maggio 2017, saranno proposti i suoi lavori più significativi: installazioni, specchi e fotografie, frutto della ricerca che l’artista ha compiuto sul rapporto immagine-parola.

Milano, per le sue stesse prerogative di centro nevralgico degli Affari, polarizza l’attenzione di soggetti febbrilmente impegnati nel mondo dell’Economia e della Finanza e persone dall’intelligenza acuta e inquieta come gli artisti. Accomunate da capacità  inventiva e operosità le due categorie non sono poi così distanti tra loro, e l’intreccio dei due diversi campi d’azione diventa imprescindibile: l’Arte non è solo ornamento e meraviglia, ma stimolo e fonte di riflessione. Concretezza e intuitività imprenditoriale le fanno da sfondo e costituiscono il necessario supporto per favorirne la diffusione, ovverosia l’incontro con un pubblico curioso e avvinto, sempre più ampio.

Paola Zan (pro cs)

https://paolazan.wordpress.com/2016/10/20/la-sanguineti/

 

I DILETTANTI PROFESSIONISTI (O VICEVERSA) IMPERVERSANO E SCARDINANO

maggio 12, 2017

IMG-20170511-WA0017.jpgIMG-20170504-WA0009.jpegIMG-20170511-WA0014.jpgIMG-20170510-WA0010.jpgIMG-20170510-WA0006.jpgIMG-20170511-WA0002.jpgIMG-20170510-WA0007.jpegIMG-20170507-WA0011.jpgIMG-20170511-WA0016.jpgIMG_20170510_124513.jpg

I GELSI DI MILANO E GLI ORTI CON LE VIGNE DI SAN COLOMBANO

maggio 11, 2017

Duettare in radio prenotare all’Elfo mangiare vegano mezzo riposare lavare e lucidare il corpo e il corpo dei capelli.

Postare incontrare facce nuove di raffinati ciabattini ortisti e contadini avulsi e permeanti di sé  le cittadine vie Tadino e San Gregorio postare spostare l’attenzione su via Paullo intrecciare toponimi nella toponomastica pensare all’amica liberata mentre le si passa velocemente sottocasa.

Ricevere foto di disegni di zoomorfi da trasferire alla copertina dei Vizi inviare l’idea all’editore scrivere e lasciare editare testo millecinque duemila battute da finalizzare a imprescindibile cartella stampa.

Appendere un geranio edera rosso all’antico reggitenda in ferro del balcone e preconizzare una fioritura portentosa.

 

 

I RICCI, IL NONNO DEL GABIBBO E LE CONATE!

aprile 5, 2017

IMG_4868.JPGIMG_4866.JPGIMG_4851.JPGIMG_4857.JPGIMG_4859.JPGIMG_4858.JPGIMG_4864.JPGIMG_4860.JPGIMG_4862.JPGIMG_4852.JPGIMG_4855.JPGIMG_4853.JPGIMG_4854.JPGIMG_4856.JPGIMG_4861.JPGIMG_4867.JPGIMG_4863.JPG

PRINTEMPS

marzo 23, 2017

IMG-20170303-WA0011.jpegIMG_4691.JPGIMG_4690.JPGIMG_4695.JPGIMG_4699.JPGIMG_4698.JPGIMG_4697.JPGIMG_4704.JPGIMG_4709.JPGIMG_4706.JPGIMG_4705.JPGIMG_4693.JPG

Una festa di S. Giuseppe memorabile che testimonia la generosità e la buona volontà di tanti che tornano alla campagna,  nella splendida prospettiva di vivere pacificamente. GRAZIE al gruppo di musicanti e ballerini folk, ai fuochisti, alle cuciniere. Alla Betta. Alla Robi. A Enri. A Ste. A Miri. Poi …ehm, le foto si mescolano… sentori e flash di maioliche del Regno di Napoli! Gatti, gattoni, carote… Intrecci regionali. Gemellaggi, insomma.