Archive for the ‘scienza e tecnologia’ Category

TROVA LE DIFFERENZE SULLA FERROVIA

dicembre 30, 2017

IMG-20171206-WA0015.jpgIMG_20171209_220919.jpg

TROVA LE DIFFERENZE 4

dicembre 30, 2017

IMG-20171112-WA0021.jpgIMG-20171112-WA0020.jpg

SCHIAPP

ottobre 24, 2016

Schiapp… Schiapparelli. Schiantato. E io pretendo che un governo sovranazionale scriva la lista delle priorità.

http://www.treccani.it/magazine/scienze/Exomars_che_fine_ha_fatto_lander_Schiaparelli.html?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=pem#

ECOVISIONE DI MARZO

marzo 8, 2016

Appare fiero e ispirato come un Savonarola, Alfonso Martella, l’amico fabbro che ha nel nome un programma di vita, e mi aiuta a smontare ULTIMO IGLOO, (per cui sarebbe più opportuno, in questa fase, chiamarsi Tagliente, come certi conoscenti pugliesi!).

Rottami è il nome che Montale diede alla prima stesura di Ossi di Seppia, un secolo fa. La Poesia e Ultimo Igloo rimarranno per sempre uniti da un chiaro filo d’acqua.

eclissi

Eclissi, invece, è il titolo dell’installazione temporanea costituita dai due scudi (donati da  CO.RI.MA. e  O.L.L.), fino al 10 marzo in DepurartLab Gallery (Milano Nosedo), in cui è evidente, in uno, la colatura di ruggine che pone in movimento l’oggetto come fosse corpo celeste lanciato in un viaggio cosmico, e nell’altro la punteggiatura, come di frasi inedite…

20160304_161618

Si scorge sullo sfondo un’Arca, naufragata qui, forse, dopo una tempesta… Potesse raccontare la sua Storia!

20160304_161623

Canaline della Valcamonica e ritagli di lavorazione di alluminio a spina di pesce o circolari si intrecciano magicamente a terra, in un amplesso di forme e cromatismi: daranno vita a nuove architetture!

20160304_160806

Il cumulo degli ornamenti di ULTIMO IGLOO vibra…

20160304_16064720160304_16081820160304_160654

Alfonso, per l’occasione, indossa un elegante camice mimetico, offerto da un famoso stilista, o per meglio dire un famosissimo marchio, sulla bocca di tutti… che non ha bisogno di essere nominato per dare lustro all’intera operazione!

20160304_160652

Pesca, la lunga proboscide del pachiderma, simbolo di Memoria! Esso è venuto ad abbeverarsi qui, per l’ultima volta, al Tabernacolo per l’Acqua, conservato nel cuore di Ultimo Igloo.

20160304_160754

L’Eclissi è in Movimento e Libera.

ACQUA PIEGATA, SCHIENA DRITTA

febbraio 27, 2016

ap 13

Villa Fabrizia, Bertonico (LO), 30 gennaio 2016

ORSO BIANCO E STAMBECCO

febbraio 19, 2016

Ieri alla Fondazione AEM – Casa dell’Energia, si è tenuto un convegno: CONFERENZA DI PARIGI SUL CLIMA, decisioni e impegni conseguenti per l’Italia nell’economia reale, nella finanza e nella P.A.

Come spesso accade, i rappresentanti della politica mandano all’ultimo momento i saluti e le loro scuse perché sono urgentemente coinvolti in impegni inderogabili. Ma l’organizzazione lo sa e dei ‘lottizzati’ invitati (uno del Comune, Maran, e due della Regione), ne basta uno che faccia la sua presenza. Così è toccato a Claudia Terzi, assessora all’ambiente energia e sviluppo sostenibile, parlare per tutti. Mai udito intervento istituzionale più sciatto. Io e Paon siamo usciti disgustati e abbiamo fatto una pausa caffè extra.

Si è comportato egregiamente Beccarello della Statale, che ha fatto sbiadire De Paoli della Bocconi. Poi non si capisce in base a quali criteri il programma subisca variazioni quando i relatori sono presenti… Anche Brambilla del WWF ha parlato dopo Muroni di Legambiente: due donne con un piglio diametralmente opposto. Ha strappato un applauso caloroso la Paola Brambilla che, dopo un’analisi dell’economia reale e delle decisioni politiche in materia di ambiente e tutela della biodiversità, ha raccontato, ben sapendo di fare presa sul pubblico rimasto, la storia dei cuccioli: solo il 25% sopravvive a causa degli effetti del cambiamento climatico, la carenza dei freschi germogli d’erba per gli stambecchi è fatale come per gli orsetti l’incapacità di raggiungere i ghiacci per la mancanza di parti flottanti di raccordo tra il luogo di nascita e il territorio di caccia.

Sopra tutti, Martin Frick della FAO, che sembra davvero, lui stesso, l’emblema, la rappresentazione di una specie in via d’estinzione (!), ha delineato con efficacia lo scenario della fame e delle migrazioni. Senza camicia bianca e polsini a gemelli, cravatta e occhialini, farebbe più tenerezza di un cucciolo, non importa se di stambecco o orso polare.

 

PERCHE’ IL COPINCOLLA TOGLIE I COLORI E L’IMPOSTAZIONE CENTRATA?

settembre 16, 2015

Maratona di Poesia al Depuratore 2015

 

Milano Nosedo via S. Dionigi 90 –  MM3 Corvetto, Bus 77

 

Venerdì 9 Ottobre dalle 12.30 alle 18.30 – Sabato 10 Ottobre  dalle 9 alle 12.30

 

Partecipazione libera e gratuita. Tema: dall’Acqua all’Universo Mondo

 

Stacchi musicali della FELICI DI STRADA band

 

presso

 

L’ULTIMO IGLOO

Un Tabernacolo per l’Acqua, a Cuore Aperto

Installazione di  Paola Zan

 

‘’l’arte favorisce l’allargamento e la diffusione della conoscenza’’

Il futuro della civiltà umana si giocherà sulla conservazione e distribuzione della risorsa ACQUA.

La forma dell’IGLOO richiama quella del Pianeta Terra e delle Calotte Polari con la loro riserva di Ghiaccio che si sta progressivamente riducendo.

Il centro dell’installazione è un Paiolo, luogo ideale delle Preparazioni Alimentari, che qui non ha praticamente pareti di contenimento e disperde inevitabilmente la preziosa Materia che Tutto permea.

Le condutture che convogliano e gocciolano sopra di esso l’Acqua Atmosferica sono esauste, arrugginite, eppure sfavillanti di colore, per richiamare l’attenzione sul dato reale, allarmante: una patina che poco può a risanare e a ristabilire equilibri così profondamente minacciati, se non si rinnovano immediatamente e sostanzialmente il pensiero e le modalità di azione.

Paola Zan, ferrarese, vive a Milano dal 1995. Biologa, si è occupata di aspetti ecologici nell’area del delta del Po, ha lavorato per un Istituto di Ricerca in Svizzera, insegna Scienze Naturali. Nel 2000 ha iniziato a sperimentare un linguaggio per far parlare gli oggetti comuni, presenti nel quotidiano antropico, muti ma carichi di storia e di significati.

Aderisce al movimento internazionale di Mail-Art e ha pubblicato opere relative alla Violenza sulle Donne, la Difesa dei Diritti Umani, il Mistero e il Sacro, l’Unità d’Italia.

Ha esposto con Quintocortile, Diciodesign, Sblu e collabora dal 2004 con Artedamangiare.

 

Invia testo o segnala la tua presenza a paolazan@alice.it