Archive for the ‘silenzio’ Category

SANTO SUBITO (trova le differenze, non è mai troppo tardi!)

marzo 2, 2018

IMG_20180303_004236.jpgIMG_20180303_004146.jpg

Annunci

MOTHER TONGUE

febbraio 17, 2018

IMG-20180216-WA0009.jpegIMG-20180215-WA0025.jpegIMG-20180214-WA0005.jpegIMG-20180209-WA0030.jpgIMG-20180205-WA0011.jpgIMG-20180216-WA0001.jpegIMG_20180216_121111.jpgIMG-20180210-WA0000.jpgIMG-20180213-WA0001.jpegIMG-20180209-WA0009.jpegIMG-20180215-WA0029.jpegIMG-20180213-WA0003.jpegIMG-20180210-WA0007.jpegIMG-20180215-WA0031.jpegIMG-20180217-WA0002.jpeg

RAZZISTA DELLA DOMENICA

febbraio 7, 2018

IMG-20180204-WA0001.jpg

Domenica scorsa, appena tre giorni fa, due individui entravano in una chiesetta di campagna solo per curiosare. Si poteva presumere una funzione in corso, visti il giorno di precetto e l’orario, ma prevaleva il desiderio di annusare il silenzio, l’atmosfera di raccoglimento, scoprire qualche opera d’arte rilevante, tipo madonnaconbambino o  lannunciazione ma anche unasantaritadolente o unsacrocuoresanguinante … vedere oscillare le fiammelle delle candele al solo passaggio… ascoltare il riverbero della voce, di un canone improvvisato…

Un tonfo tremendo interrompeva la concentrazione dell’officiante e dei fedeli, a causa di un tavolino, ricoperto con una dozzinale tovaglietta di generico pizzo, scaraventato in terra per aver distrattamente aperto la porta centrale, non chiusa per sicurezza, ma tenuta sommariamente accostata dal tavolino medesimo. Di lato, a destra o sinistra si doveva entrare, lo sanno anche i bambini! Tutti si ricomponevano rapidamente. La donna ammaestratrice degli stessi faceva leggere loro una lista di buone intenzioni. Poi attaccava con la chitarra dovetroveremotuttoilpanepersfamaretaaaaantagenteeeeee.

Uno dei due intrusi, lei, compunta, pensava guardando l’altare: Ohcccheccarinoc’èbingobongochedicemessa!

LA MELETTA

febbraio 1, 2018

C’era una volta un barbiere che per distendere la guancia dei clienti usava un piccolo pomo. Lo faceva introdurre in bocca, sotto la guancia. Al termine del lavoro, lo sbarbato di fresco risputava la meletta intera che veniva lavata e data al cliente successivo. L’ultimo della giornata se la poteva mangiare.

Erano passati forse trentacinque minuti dal momento in cui per radio l’edificante storia minuta era stata raccontata e, davanti al mercato,  una piccola mela rotolava in una pozzanghera, al semaforo, dopo essere sfuggita da una sporta piena.

POESIA SUGLI STIVALI RECIDIVA ARCI BG CONTRO I FASCISMI

gennaio 20, 2018

Perché gli stivali coprono e evidenziano calpestano e sublimano irridono e spaventano.

Rappresentano la grossolanità la rozzezza l’ambiguità la violenza del potere devastante soffocante schiacciante inutile.

Tema contenitore di pensieri cristallizzati infranti o non ancora evocati e stimolati dal suono della parola significante senza necessario o pressante significato

STI-VA-LI LI-VA-STI VA-LI-STI LA-VI-STI STA-VI-LI’ SVI-LI-TA TA-TA-TA’

e subito partorite con foga rabbia desiderio angoscia rancore stupore …

Dura e aerea pesante e evanescente.

Ordine e disordine nella lettura di opere raccolte per essere smembrate disarticolate e riassemblate declamate e dimenticate.

IMG-20180102-WA0016.jpeg

TROVA LE DIFFERENZE SOPRA ANDORA

dicembre 30, 2017

IMG-20171208-WA0010.jpgIMG-20171208-WA0011.jpg

ARKIVIO 17 MOLTO PARZIALE

dicembre 20, 2017

IMG_20170524_200240.jpgo.jpgIMG_20170425_130604.jpgIMG_20170707_145308.jpgIMG_20170713_125305.jpgIMG_20170210_155216.jpgIMG_20170413_205423.jpgIMG_20170501_164933.jpgIMG_20170524_074424.jpgIMG_20171117_211730.jpgIMG_20171117_210829.jpgIMG_20170425_105058.jpgIMG_20170409_001058.jpgIMG_20170514_200326.jpgIMG_20170425_123424.jpgIMG_20171203_162227.jpgIMG_20170521_173659.jpgIMG_20170524_200254.jpgIMG_20170409_001145.jpgIMG_20170526_184706.jpgIMG_20170413_205317.jpgIMG_20170221_092114.jpgIMG_20170409_001013.jpg

GAS

dicembre 2, 2017

IMG-20171127-WA0000.jpegparadigma.jpgIMG-20171130-WA0052.jpgIMG-20171127-WA0004.jpegIMG-20171130-WA0053.jpgIMG-20171128-WA0019.jpgIMG-20171127-WA0002.jpegIMG-20171130-WA0049.jpgIMG-20171130-WA0039.jpegIMG-20171130-WA0056.jpgIMG-20171201-WA0012.jpg

 

TROVA LE DIFFERENZE 2

dicembre 2, 2017

IMG-20171127-WA0053.jpegIMG-20171127-WA0055.jpeg

SCHWEIN – STEIN

ottobre 15, 2017

Il ritardo delle donne non è solo quello mestruale in età fertile.

Infatti, si registra a distanza di vent’anni la denuncia di quelle che hanno subito il ricatto sessuale da parte di maschi potenti con la facoltà di fare avere loro un privilegio come quello di una parte importante in un film… E ora spuntano come funghi chiodini. Le asieargentate sono una categoria folta e nutrita.

Ho incontrato diversi uomini con facoltà potenziale o effettiva di decidere sul mio piccolo destino lavorativo tra cui professori e tecnici universitari, presidi e capi di dipartimento delle ricerche. Uno pareva asessuato e pensava solo agli esiti di elettroforesi e di ibridazioni genetiche con sonde radioattive o immunologiche. Un altro, che sembrava Kabir Bedi, ci osservava e attraversava come fossimo ombre impalpabili e inconsistenti: il suo era un approccio a livello spirituale ovverosia simbolico, pareva pronto all’atto sessuale con penetrazione mentale profonda e si stropicciava le mani come un prete, comportamento e attitudine per molte familiare… A certe colleghe piaceva così, le faceva sognare. Altre desideravano essere importunate da un docente di educazione fisica esotico cioè meridionale di montagna di una provincia che potrebbe essere Salerno o Caserta, molto macho, villoso, muscoloso e un po’ decerebrato oppure incompreso. Ma questo non fa testo perché non era in una posizione di potere, minimamente proprio!

Un professore universitario ancora all’inizio della carriera cercava di spintonare per arrivare prima all’obiettivo suo che non stiamo qui a specificare e trattava le studentesse come pollastre appellando queste e quelle con nomignoli e riferimenti a parti anatomiche A me aveva consigliato di presentarmi ad un esame non facile, al cospetto di un professore sensibile, con le gambe ben in evidenza e quella minigonna rosa di velluto a costine sottili con le scarpe décolleté a punta e il tacco giusto… Chiamava bruttocchie le graziose e bellissima la poveretta che aveva un problema di cheratosi e un aspetto un po’ difficile e pesante da portare appresso.. Il tecnico di laboratorio, suo degno compare, appoggiava il c**** sulla schiena delle studentesse intente a osservare i vetrini al microscopio binoculare.

Un preside anziano insomma sui 60 metteva a disagio le studentesse che andavano a interloquire con lui per chiedere un’assemblea: tornavano in classe con le braccia al petto strette dicendo che aveva piantato loro lo sguardo fisso nella zona toracica all’altezza delle mammelle…

Non ho elementi per poter affermare che qualcuna di noi abbia ottenuto benefit grazie alle sue procaci forme. Però accadde che un bidello ebbe un lungo periodo di riposo per coltivare il campo al paesello, suo grande desiderio, in virtù di una gabola di cui era venuto a conoscenza e che il preside voleva affossare. Ma qui non si parla di donne bensì di scambi di favori tra uomini. Fermo restando che l’etica non è salva. E ora che mi viene in mente già che ci siamo posso ricordare di quel collega che per una distorsione al piede anticipò la pensione di qualche anno adducendo l’incapacità di firmare il registro… Fu coperto e assistito in qualsivoglia forma di controllo da parte della medicina fiscale. Al preside si avvicendò una preside e se vogliamo ribaltare il ragionamento può darsi che …

Sto divagando e le donne sono sempre in ritardo mentre gli uomini si nascondono.