Archive for the ‘Uncategorized’ Category

GALIMBERTI E LA PORCHE

aprile 18, 2019

Si massaggia il capo e garbatamente sentenzia. Manca il rito di passaggio all’età adulta! Ecco la ragione del disastro generazionale.

Ci siamo chiesti seriamente perché i figli degli imprenditori italiani non sono in grado di portare avanti le mirabili e talvolta perfino (ancora per poco) sane e solide attività familiari e di imprendere a loro volta, lasciando spazio ai nuovi immigrati, ben più motivati? Semplice. Hanno avuto a diciott’anni la Porche!

Si strofina la pelata, Galimberti.

La banalità del bene.

Applausi.

ESPERIMENTO ANTROPOLOGICO CON LOTTERIA

aprile 16, 2019

Ingredienti: una valle appenninica isolata da millenni prima dell’apertura di un tunnel alla fine degli anni ’80, 1400 abitanti, 1100 elettori, tra cui gli sdegnati e i disgustati della politica che non si fermano mai in piazza neanche per bere un caffè o un sorso d’acqua fresca alla fontanella sempre zampillante, un fulgido passato di produzioni bío, il declino delle attività imprenditoriali particolarmente evidente nel settore turistico, un castello di impianto medievale già dei Fieschi e dei Delucchi Rossignotti prima della donazione alla comunità con infiltrazioni dal tetto nelle sale superiori, boschi e prati, un fiume talvolta impetuoso con i suoi allegri affluenti, due farmacie.

Metti una mostra al castello, sala delle alabarde, piano strada, un mercato al martedì che ne oscura l’entrata e pur tuttavia, un afflusso di visitatori non trascurabile… Lumini …come torce nelle grotte istoriate, se necessario, in giornate cupe, rivelano la precisione del disegno. Animali sempre al centro dell’attenzione. Si riattesta l’interesse per l’arte, la meraviglia per la bellezza delle forme e dei colori. Si riscopre una forma di devozione.
Un progetto didattico-educativo per tre ordini di scuole va a segno.
A 45 giorni dalla chiusura che potrà forse godere di una proroga dopo gli esiti delle elezioni amministrative, e a due settimane dall’estrazione del numero vincitore della lotteria, in collaborazione con la pro loco e i commercianti del borgo, due quadri venduti a raffinati collezionisti, si registra una battuta di arresto: 27 biglietti dei 90 offerti a una cifra piuttosto inconsueta (10€) …ovvio che un banale coniglio di cioccolato al latte col marchio industriale si può vincere al bar con 1 o 2€, sono a tutt’oggi in attesa di essere piazzati. E la nostra lotteria paesana insolita è regolarmente comunicata agli uffici competenti.
Domani, nella bacheca centrale, comparirà un dispaccio della curatrice.

COMPONI IL QUADRO A LAVAGNA

aprile 8, 2019

TROVA LE DIFFERENZE DALLA DANIELA INTERIOR D

aprile 7, 2019

VERECONDA, FO IL MESTIERE DELLE PAROLE

aprile 7, 2019

E gli elementi chimici lo sono.

JANE AVRIL

aprile 6, 2019

SCENDO DA CASA E PARLO DEL FUTURO

aprile 5, 2019

C’era una volta uno studente che aveva il nome di una parte del corpo, che è anche un verbo coniugato al presente indicativo, prima persona singolare, e non sapeva come minacciare una prof.

Pensa che ti ripensa, il ragazzo, sempre un po’ torpido e lento di riflessi, anche nelle risposte durante le interrogazioni di routine, escogita una bella parabola.

L’ennesimo 4, voto massimo di una serie al ribasso, non lo conforta e non lo soddisfa: quasi quasi preferisce stuzzicare e stupire i compagni con i 3 e i 2. Si vede spacciato. Irrimediabilmente spacciato un’altra volta. La noia lo assale. Nessuno più si interessa al caso. Non fa notizia. Come uscire dal tunnel?

Esce a fatica dal banco che lo costringe a tenere basse le ginocchia, ché se le alza solleva tutto, e insegue la prof nel corridoio, col giubbotto nero lui, la giacchetta principe di Galles sui toni del marron, appoggiata sulle spalle, lei.

Le fiata sul collo, intende parlarle. Sì, dimmi. Mi vuole bocciare, prof? Redimiti e ne terremo conto.

Prende fiato. Lei sa che io abito a … (d’estate) e che don … mi chiamò con un cenno del capo, una volta che ci incrociammo in piazza…andai a vedere il suo…ehm…garage (arsenale/santabarbara). Guarda bene, mi disse. E mi mise una mano sulla spalla, sorridente… Mai mi aveva sorriso così… Capisce?

Certo. Racconta. Mi interessa. Hai avuto la tua investitura. Il vecchio ha assoldato il suo picciotto, sullo sfondo di lucide canne di fucile.

Ammutolì.

LO DICE JENNIFER NEDELSKY

aprile 2, 2019

TROVA LE DIFFERENZE MIT DER KATZE

aprile 2, 2019

LOTTERIA CON PANTERA ROSA

marzo 30, 2019