Archive for the ‘Uncategorized’ Category

TROVA LE DIFFERENZE NELLA VOCAZIONE DEL PARROCO

agosto 20, 2019

FROTTAGE

agosto 20, 2019

TROVA LE DIFFERENZE SUL PARQUET

agosto 20, 2019

SSABBELLA

agosto 18, 2019

CARRELLATA

agosto 18, 2019

Incontro di sole donne. Più di due, s’intende. Quando l’Isabella mi propone di partecipare alla festa di compleanno dell’Alessandra, spontaneamente penso: ma da quanto tempo non mi accadeva… Forse da quando in un bel salotto romagnolo, tutto esterno, in piazza, a Faenza, la Roberta mi aveva chiesto se volevo conoscere le sue amiche, che parlano sempre di uomini reali o immaginari, presunti imminenti, per il loro consueto aperitivo. Poi la corsa in stazione a saltar su quel treno in fuga, davanti al piccolo capellone, tal Eugenio M., insidioso dalla testa ai piedi, e che non ha mai praticamente smesso di insidiare…

Uomini e case. Tane. Simbolicamente, luoghi della realizzazione di sé, teatrini. Il senso della composizione ideale dell’esistenza. Figli generati dall’uomo capitato o selezionato. Esibizione di ricchezza o di composta frugalità. Espressione di sapienza femminile. Case. Arredate. Corredate dell’inutile. Ma, compensazione di mariti ritriti sbiaditi o ammolliti, di figli adulti partiti. Donne che stanno bene da sole. Euh. E che parlano sempre di uomini. Avevo il treno. Ciaoooo ragazzeeeee.

Qui, tema: le esperienze della gravidanza, del parto, della morte rasentata, dei figli che non dormono. Ma che figli adorabili. I figli sono tutto. Peccato che due delle dieci ragazze presenti non potessero raccontarlo. La volgarità, l’indelicatezza nel mettere in evidenza l’ammanco, la carenza, l’incompiutezza, infine si stempera. Qualcuno, o meglio qualcuna, io, ricordo alle presenti di aver letto giusto ieri sui social, in un post della Vincenza Pezzuto, presidente della Casa delle Donne Artiste con Museo Alda Merini, che una donna famosa, forse un’attrice, ha dichiarato: la donna non si completa con i figli, è completa dalla nascita! Si passa alla misura delle tette: un classico. La più piccola del gruppo è nata negli anni ’80, perciò è completa senza figli, perché è ancora giovane; l’altra ha 55 anni, fuori gioco, ma ha le tette grosse, invidiate, ammirate.

I social sono aberrazioni? Sì. Tutte d’accordo. Discussione lampo. Fine.

Ancora sui figli. Rigurgiti di orgoglio. Sultani? Despoti. Già. Il figlio unico di 12 anni dorme con la mamma da sempre. Eccoli in foto. Nostre propaggini. Come somigliano. Fico. Bello, proprio figo. Consiglio dell’Isabella alla Monica, sosia della Simona Ventura di 22 anni fa: non fai il suo bene! E nemmeno la coppia ne giova. Uh.

Mi accompagnano a casa. Saluti. Baci. Dimentico una borsa… L’Isabella corre a riportarmela. Che gentile! Ci scambiamo due cose: lei mi dà una copia del suo diario-analisi, quella un po’ stropicciata, con dedica a suo marito; io, poco dopo, arrivo a pagina sette e trovo un punto di contatto inoppugnabile, e le invio l’ultima poesia. Corrucciato, è la sua scelta lessicale. Aggrottata, la mia.

Donne. Grazie della compagnia.

Raccontarsi non ha fine. Ma qualche limite, sì.

GARBUI E TRAQQUACC

agosto 18, 2019

TROVA LE DIFFERENZE DAL VERO DELLA DONATELLA

agosto 17, 2019

Q

agosto 13, 2019

TROVA LE DIFFERENZE PRIMA E DOPO LA SFILATA VINTAGE

agosto 13, 2019

img_20190810_0150121969103923.jpg

TROVA LE DIFFERENZE ALLA SESTA

agosto 11, 2019