Archive for the ‘Uncategorized’ Category

TROVA LE DIFFERENZE TRA BURLESQUE E ALTA MODA

ottobre 15, 2019

UNA

ottobre 14, 2019

TROVA LE DIFFERENZE TRA LA SERA E LA NOTTE

ottobre 14, 2019

STORIE DI MIA ZIA AUTOSTOPPISTA (TUTTO A TRATTI)

ottobre 14, 2019

Episodico è una bella parola, vitale.

Vita mosaico continua.

Greta si è immolata, per tutti noi, povera crista.

Pessimismo della ragione, ottimismo della volontà sono una combinazione utile.

Quando si chiude una porta, si apre un portone? Ma nooo. Quando si chiude una porta… si riapre! Perché è così che funzionano le porte. Eh.

Chi lo disse?

Preferite essere il sud dell’Impero austroungarico o il nord dell’Area mediterranea?

Essere leggeri significa non pesare sulla terra.

TROVA LE DIFFERENZE COL LIBRETTO ROSSO NON DI MAO

ottobre 13, 2019

IL GIOCATORE E LA MAESTRA MANZI

ottobre 12, 2019

VARCOATTIVO. Vedo salire supposte luminose. Cilindri d’acciaio. Passo, non passo. Non passo, per forza. Ma quello, il varcoattivo, ti attrae con la sua bocca aperta e le telecamere! Sei bello, vieni! Varcoattivo: entri e sei fottuto.

Se di fronte a te, sul treno, è seduto un uomo sui 35 anni e trema tenendo in mano lo smartphone di traverso, non ti spaventare: sta giocando.

Un’epidemia. Su quel treno ce n’erano altri con la stessa sindrome. Due sui 25 anni giocavano in stecca, uno di fronte all’altro. Tremavano. Uno aveva moltiplicato il touch con bacchette laterali azionate con le dita posteriori. Chiedo. Non perdete il contatto con la …ehm…realtà? Uno, il grassoccio con barbetta, mi risponde senza distogliere lo sguardo dallo schermo. Poi lo alza ma non guarda me, mentre mi parla. Abbassa le palpebre e rivede la schermata, ne sono sicura. L’altro, lo smilzo, è più incisivo. Spiega che è un allenamento mentale insostituibile. Si diventa più rapidi nelle decisioni. Cosa fate, ragazzi? Il primo studia Scienze dell’educazione. Il secondo vende il Folletto.

I sacchetti sono gratis col primo acquisto e con gli accessori, sempre più efficienti e innovativi.

Educatissimi.

Il russo ha un piede sul sedile. Faccio la sbirra. Lo toglie. Rimane un attimo interdetto. Ha la mano a coppa. E una caccola nera raccolta. Mi ci siedo di fronte. Cambia posto, ma non scomparto. Metto i piedi scalzi sul sedile che ha appena lasciato libero. Sorride. Sembro una zia. Mi chiede cos’ho di rotto al braccio/polso/mano. Rassicurato, inumidisce la sigaretta e la svuota per mescolarla all’ingrediente più prezioso. Stoccaggio sull’orecchio sinistro. Gli lancio una domanda in russo. Risponde, ma non lo ha veramente imparato. Vent’anni. E conta già diverse fratture.

Non gioca. Fa sul serio. Lui.

MIRCA CINZIA VITTORIO ANDREI PAOLA WALTER ALEX ADRIANO

ottobre 6, 2019

Compro una stufa.

Ho venduto il bar.

Organizzo eventi.

Trasporto pacchi.

Ho pagato un investigatore.

Ho rovinato di botte l’amante di mia moglie colto in flagrante.

A Milano si fanno i soldi.

Mi sono avvicinato perché ho visto rosa.

Chi tra questi vuole pubblicare un libro di poesie?

FUNZZZ

ottobre 5, 2019

SOLIDARNOSCH

ottobre 5, 2019

TROVA LE DIFFERENZE CON GLI OCCHIALI

ottobre 4, 2019