Posts Tagged ‘cinema’

COSA SI MANGIA STASERA?

settembre 6, 2014


comunicazione
Topy docet. Se lei si inventa ARTEDAMANGIARE, qualcun altro altrove e vent’anni dopo, può ben rivendicare di mangiare il Cinema! Son sicura che il vino, l’anguria e i biscottini son serviti a riunire un po’ di gente attorno al prodotto artistico, costretta a vedere anche un documentario prima della proiezione principale. Su quale sia il vero pretesto dell’iniziativa si può discutere…

Annunci

ASPIRAPOLVERE STORICO PER CORTO

settembre 5, 2014

IMG-20140630-WA0002

Provvidenziale Torn… -ado! gentilmente offerto dalla Premiata Ditta Torn… di Monza.

SESSANTA PER MORETTI

agosto 19, 2013
 
Donne, film o anni? La terza che hai detto di sicuro, precisamente oggi.
 
Il balsamo sui capelli, e l’ultimo giorno sull’isola, pigramente, se ne va…
 
Era solamente un mese fa e R. ed io ci stavamo attrezzando per trascorrere gli ultimi tre giorni di Bimbi Belli a Roma. Autonomamente. La serata de L’ultimo pastore, eravamo davanti al cancello del Nuovo Sacher prima dell’apertura. La terza GROUPIE, O., pur non essendo romana,  risiede in Trastevere e ci raggiunge più tardi, il lavoro la trattiene sempre oltre.
 
Moretti officia il suo rito. Conferisce alla fine i premi sulla base dei voti espressi dalla Giuria. Considerando la strategica collocazione dei titoli nell’agenda della rassegna, non si sbaglia ad andare alle ultime tre proiezioni: si rischia forse che la penultima sia controversa… Ma non è questa la sede per mettere in discussione la qualità dei lungometraggi, nei loro vari aspetti. Bensì per avanzare una richiesta, sperando che oggi Moretti sia più buono.  Quando, caro Nanni, aprirai un Ostello per le GROUPIES fuori sede? Hai ormai l’età del nonno, e capisci ogni forma possibile di… giovanilismo! Auguri, con affetto. P.
 
 

MOVIE AND LIFE

agosto 9, 2013

Is movie bigger than life?

BIMBI ATTORI OBESI

luglio 29, 2013

Una donna esorta un bambino a spicciarsi perché sono in ritardo. Sai cosa vuol dire correre? gli dice brusca. Il bimbo in questione avrà otto anni, è biondo con una scriminatura antica; una maglietta rosso e bianca stile balneare lo fascia e mostra le pieghe adipose, massiccio come un facchino dei mercati generali. Troppo. Sento un accento campano. Lo associo immediatamente a quello degli attori adolescenti de L’Intervallo. Sublimi ma inequivocabilmente grassi. Alessio Gallo tene ‘na panza da sessantenne trascurato. Francesca Riso ha fianchi appesantiti, non da quindicenne: non è solo florida! L’altro attore adolescente, Marco D’Agostin, ha proporzioni adeguate ai suoi 16-17 anni. Dobbiamo compiacerci dell’impegno e della bravura di questi giovani, ciò nondimeno porci la questione del sovrappeso. Il Sistema, Napoli, il disagio sociale sono cause di obesità?

COLONNA SONORA PER I MIEI CORTI

marzo 25, 2013

L’ho trovata: è l’insieme dei colpi che si sentono durante la RMN. Musica contemporanea d’eccezione!

SPLIT-SCREEN

ottobre 26, 2012

…due scene in un fotogramma, il doppio, la scissione mentale, la cesura. càpita!

IRRAZIONALISMI DOMESTICI E NON

dicembre 29, 2010

IRRAZIONALISMI DOMESTICI E NON
 
Un piatto sbeccato non si getta mai via!
Due sorelle che non si trovano il fidanzato quasi apposta per passare sempre le vacanze assieme.
(film consigliato: Che fine ha fatto Baby Jane?)
Il figlio quarantenne scapolo che abita a trecento chilometri torna sempre da mamma e papà.
La cugina emigrata in America porta il culatello in valigia.
Il cugino cinquantenne manda lo stesso sms la mattina a nove potenziali fidanzate.
Tre delle quali si candidano all’amplesso nelle successive dodici ore.
Si candidano.
Belpietro dice dell’attentato preparato e fasullo a Fini.
Intanto ci dà indicazioni sul suo e su quello di B. colpito dal Duomo.
I vasetti delle spezie vecchi di 30 anni e mai svuotati o rinnovati.
I capperi del 1989.
Il ketch-up della discordia.
La maniglia della finestra rotta.
Lo spiffero eterno.
I paralumi che cambiano inaspettatamente.
Le tendine che mutano magicamente.
I materassi sostituiti faticosamente dopo trentacinque anni.
La credenza funzionale sorprendentemente eliminata.
La nuova credenza legno spazzolato effetto cassa da morto senza il posto per le tazze che finiscono in un cassettino in basso.
La mensolina con i piatti cinesi blu simil-qualcosa di Pracchi a 50 centesimi in bella mostra.
Sbeccati.
 
 
(God is in Details)
 
 
 

ottobre 7, 2010

Paolo scrive:

(mi chiede cosa ho visto al cinema… dico che sono pigra…)

mi sembrava di capire da splinder che fossi sensibile verso le arti figurative

non riesco a capire … hai un blog molto ricco …

fotografi ?

Paola scrive:

(gli ultimi davvero, tollero il cinema all'aperto… non sopporto le multisale…)

la pivellina – cosmonauta e la bocca del lupo

sono i tre che ho visto a roma

Paolo scrive:
nicchia … capisco

hai delle preferenze al di fuori delle nicchie ?

commedia ? fantascienza ?

Paola scrive:
solo ottimo cinema sennò zzzzzzzzzzzzz

Paolo scrive:
drammatico

Paola scrive:
onirico pittorico intimista commedia surreale

Paolo scrive:
s ti porto a vedre l'atalante di jean vigo o l'angelo exterminador di bunuel non e' che mi esci scappando

dal cimena ?

 

Paolo scrive:

(parlando del blog)

ha un peso specifico importante …

marmoreo …

non mi lascio certo spaventare … sono abituato a frequentare nel mio piccolo "artisti"

rimandi … metafore .. svelamentri

-r

Paola scrive:
lo prendo come un complimento anche se…

Paolo scrive:
non ti nascondi di certo …

lo e'

lo e' Paola

Paola scrive:
ah grazie!

Paolo scrive:
beh sarei davvero ingenuo a nasconderti che ho provato una certa vertigine a leggerlo

un overload di informazioni

Paola scrive:
dove?

Paolo scrive:
guarda … non so se e' voluto … nelle foto …

accompagni il post ad delle foto che nulla centrano con il tema trattato

discrasia

Paola scrive:
perché non lo scrivi come commento

può essere utile

Paolo scrive:
quella discrasia … e-straniamento

Paola scrive:
sto pensando… dalì centra. il pullman centra, la bambola gonfiabile anche, velella pure… mah forse alcuni ma un nesso c'è sempre fidati

Paolo scrive:
blake …

Paola scrive:
è lui

Paolo scrive:
oppure dead men di Jarmusch

Paola scrive:
boh

Paolo scrive:
e
cco i pensieri che mi vengono in mente leggendo i tuoi interessantissimi post

( piacevoli di certo )

benevoli … pure

in conclusione non sarei abbastanza cattiva per il mio interlocutore (un sindacalista?), ironica ma non pepata… eheh vecchi schemi? come la furbizia, mi sa… le due vanno a braccetto, con quali risultati, amici? (non di maria, per carità… compagni di blog!)

1 AGOSTO: COMPLEANNO …E FESTA NAZIONALE

agosto 1, 2010

In QUEL Moschin, tredici anni fa. Tra le tante, passò un uomo con le ZAMPELLE e vide dei FILMAN al CINEMAN. Uno era pieno di AGITAZIONI.