Posts Tagged ‘il male assoluto’

IL PRETESTO

aprile 23, 2009

A Porta a Porta c’era Garlasco. Al centro, il probabile litigio tra i due sui contenuti dei siti visitati dallo Stasi. Come movente.

Parla la psicocosa (…) della diffusione sempre più ampia di sesso virtuale rapido e distaccato.

Vespa si strofinava le mani, come al solito.

PRESERVARE LA VITA? (LA DIGNITA', L'ECONOMIA…)

aprile 17, 2009

Giovani genitori mostrano le macerie della loro casa spiegando ai giornalisti che i figli sono rimasti intrappolati e non ne sono usciti vivi. Intorno si vedono edifici relativamente nuovi, quelli del cemento armato truccato, delle norme antisismiche non rispettate, delle mafie dei costruttori corruttori della politica e dei politici corrotti. Come l’ospedale e la casa dello studente scandalo. Eppure, e spero di sbagliarmi, il clima che si respira è di strana sopportazione del disastro colposo, di rassegnazione. Di fronte alle morti evitabili di cui si dirà ‘provocate dal terremoto’ e non dalla negligenza o dalla truffa, strabilio. Siamo attoniti, è vero, ma non completamente deprivati di senso critico, o no? 

Mi viene in mente un piccolo insegnamento che ricevetti da bambina alla fine degli anni sessanta, attraverso la riflessione che forse una maestra, ci aveva proposto sulla famosa ‘furbizia’ degli italiani: le cassette di arance esportate contenevano in superficie quelle belle e sotto quelle scadenti, per non dire marce. Lo stesso vale per pomodori, mele, uva… La facciata e il calcestruzzo…

Conviene? A chi? Ai soliti noti o ignoti che si arricchiscono più o meno transitoriamente? E chi ne fa le spese? Qualche disgraziato messo rapidamente a tacere dal dolore e dalla disillusione? L’immagine di un Paese? La comunità… un soggetto astratto… Siamo abituati culturalmente a compensare le figure di merda con i lustrini di incessanti iniziative di promozione nei settori che ci contraddistinguono e ci rendono famosi nel mondo e su cui si insiste per far lievitare l’orgoglio italiano: la moda, il cinema, i festival, il calcio… il design…

Siamo addestrati a incensare furbi imbroglioni affaristi e a indicarli come modello di vita e di realizzazione individuale nel tessuto sociale…

Intanto la politica dissennata corrode e dissipa le risorse. Ci impoverisce in tutti i sensi. Irreversibilmente.

SIGNORA PAOLAAAA

aprile 11, 2009

Stanotte ho sognato l’uomo (in) nero che mi chiamava:

Signora Paolaaaa, signora Paolaaaaaaaaa

Dica

Sono a pezzi. Questo terremoto mi ha distrutto!

E le sue ville?

No, beh quelle no (sorride tristemente)

Io vedo netti i segnali del ravvedimento. Una premonizione che adempirà se stessa?

COMPLEANNI-FLAUTO-TASSIDERMIA E SILVIO

marzo 15, 2009

…a proposito di combinazioni:

per allietare una festa di compleanno prossima ventura, ho invitato un flautista romano, che tra gli altri brani eseguirà la BAIARDE di J.S.B. che mi risuona in testa da parecchio e non so da quale angolo della memoria proviene, e non semplicemente perché è lo stacchetto di una trasmissione di classica…gli ho ‘strappato’ la promessa pochi minuti dopo che ha avuto un’importante scrittura in giappone per settembre: mi pare una bella attestazione di simpatia! e un ottimo modo per festeggiare… contemporaneamente mi sono ricordata di gianni, che è un ballerino di liscio e fa una cosa strepitosa: costruisce la parte in legno dei fucili da tiro al piattello, coinvolto anche nei successi della specialità alle ultime olimpiadi. seppur conscia di correre il rischio di mescolare cavoli con bigné, mi dispiace per gli altri ma alla festa di compleanno compariranno in una sorta di galleria temporanea allestita sottoportego, gli animali impagliati di gianni di quando ancora prima di convertirsi al piattello era un cacciatore! parlerà della caccia e dello sport in una dimensione di ravvedimento etico-ambientale portando a testimonianza la sua esperienza personale densa di emozioni profonde.

e silvio chi è? non sarà mica quel venditore di spazzole che mentre il professore di flauto soffia le sue delicate note, strapazza il campanello e si impone sulla scena irrompendo con i suoi volgari lazzi per convincerci della bontà della sua dannata mer… ce? dell’importanza di rianimare l’economia attraverso gli incentivi al BATIMENT (…che sbatiment!) che poi tutto tira: le piastrelle i tubi il parquet il marmo il disain e …gli aspirapolveri!!!?

NO-O! dio ce ne scampi e liberi! il silvio dei miei sogni, il giusto, su cui… je suis tombée la scorsa settimana è … impegnato in un evento alla fondazione pomodoro, ci ha onorato di due brevi chiacchiere. lo risparmieremo dal supplizio: non sarà alla festa di compleanno! (per quanto composita e lui estremamente disponibile) ma gli riserveremo un altro importante momento di riflessione!