Posts Tagged ‘insulto’

OTTIMISMO E DECORO

novembre 6, 2011


cameriere

Week-end milanese. Non è una 'disgrazia' di per sè, ma considerando che la decisione è legata alle condizioni meteo, sì. Perché qui si è fatto solo un lago in piazza… o all'angolo con la via che porta all'azaia del naviglio grande… ma son sciocchezze rispetto ai disastri della Liguria e tutto il resto pregresso… da due settimane ormai vediamo scorrere i fiumi per i centri abitati e colare il fango sulle nostre povere cose terrene!

Tempo per riflettere sulle attitudini umane-disumane. L'ottimismo ad oltranza e il triste decorino su cui si fondano le vite di taluni. Li abbino poiché l'Uomo della Provvidenza mancato, quello che poteva competere solo con dio, si è sgonfiato clamorosamente anche per i suoi sostenitori-elettori della prima ora, presumiamo. La rivoluzione pare l'abbia fatta una ragazza aspirante meteorina, che meglio non poteva descrivere il clima perverso oltre che tipicamente grottesco dell'ambiente intorno ai partecipanti alle serate bunga-bunga (http://video.corriere.it/che-imbarazzo-cena-berlusconi/943accc6-0673-11e1-a74a-dac8530a33df) ed emblematico della qualità del progetto politico-amministrativo e del giornalismo condotti da costoro, capo bunga-bunga, servi e seguaci. Il sostenitore-elettore tipo del berlusconismo è di solito una figura patetica di italiota che pensa di essere furbo, e di cogliere opportunità vantaggiose. Una coscienza mafiosa, in fondo. Un democristiano della peggior risma rivisitato e corretto. Che consuma come dio comanda per sembrare capace economicamente agli occhi degli altri…

Ebbene, ristoranti pieni? Aerei impossibili da prenotare? Presi d'assalto? Se è vero occasionalmente che la pizzeria di quartiere a buon mercato che si è fatta un buon nome per la fragranza dei piatti e per la giovialità del personale (quasi sempre egiziano) è piena e c'è da aspettare, è pure vero che altrove il cliente langue. Ieri sera in zona navigli era abbastanza desolante il panorama: non lontano dalla stazione di porta Genova, i vassoi degli stuzzichini degli aperitivi rimanevano intonsi (e si trova anche la quotazione minima a 6 euro!), i locali vuoti, i ristoranti con le candele accese in attesa di avventori. Il buttadentro di un locale in via Tortona, si sfregava le mani nei guanti senza dita, ha detto buonasera sette volte e prego accomodatevi quasi altrettante… noi abbiamo specificato che entravamo nel cortile solo per sbirciare, per un interesse architettonico e non saremmo potuti rimanere, all'interno il deserto e il personale attonito.

Questo vuol dire spargere illusioni, l'ottimismo è fittizio, ormai non ci crede più neanche un cane. Ai cani raggirati consiglierei di rivoltarsi contro il padrone, di mordergli il culo, farlo guaire e strisciare nel fango delle alluvioni.

Confisca. Dura. Senza paura.

Annunci

VERMICINO DOCET

ottobre 8, 2010

interessante dibattito su VIBRISSE bollettino a proposito di TV della sofferenza:

http://vibrisse.wordpress.com/2010/10/07/una-scomparsa-che-ha-sempre-fatto-il-pieno-di-audience-in-tv/

INNOCENZO E MAURIZIO

luglio 26, 2010

…continua post precedente


Quel fenomeno di bambina, novella Gabanelli, denuncia: Ma lo stabilimento l'anno scorso non ce li aveva gli ombrelloni sotto il faro… il faro era della spiaggia libera, era di tutti!!!

Mia figlia, dice la madre, e' molto attenta: se n'e' accorta subito che gli ombrelloni si erano …allargati!

Cosi' organizziamo, come nella migliore tradizione ecologista, una bella raccolta delle plastiche. Puliamo il  mondo e' un'operazione di tutti i santi giorni, non da vetrinetta, ditelo a legambiente! Chi non da' un contributo alla prevenzione, obbliga gli altri ad occuparsi delle conseguenze, le amministrazioni pubbliche a sopportare costi maggiori, la comunita' a subire il danno e l'insulto del degrado.

Due forze opposte operano sullo stesso ring: una distrugge l'altra ripara, una sporca l'altra pulisce…

L'ultimo tratto di spiaggia a ponente e' sorvegliato da Innocenzo e Maurizio. Il tavolino  verde sembra un presidio militare. O vogliamo dire meglio: un presidio sociosanitario: ti punge una tracina? pronti! la medusa ti ha urticato? eccoli! E rastrellano, e raccolgono la 'monnezza. Gli manca solo la divisa!

Maurizio e' detentore della tecnologia avanzata: ha un telefonino, forse un palmare, con schermo reclinabile, e annota…

Innocenzo e' il guru, il socrate, lo psicoterapeuta sul campo. Si definisce un ragazzo di strada, adattabile ad ogni situazione; una due cento facce per stare bene con tutti, per comunicare con tutto il mondo che passa di li', sfaccettato com'e'.

Quando parla con certa gente ha mille argomentazioni, ma se lo sentissero i rozzi buzziconi, con cui usa il registro della parolaccia e del volgare sberleffo, gli direbbero: ao' che tte sei magnato er vocabolario? Lui, non vuole distinguersi e si mimetizza piuttosto. Pirandelliano e pasolinaino in un sol colpo.

L'acqua e' cristallina. La nuotata e' piacevolissima. Pare che le barriere di scogli artificiali facciano da filtro. Uno fa: ma lo sai che ce sta' 'na bambola incastrata che pare 'na persona vera coi capelli che se movono… e non e' rotta pe' gnente… dipende dalla corente, ora e' coperta ma me so' ppreso un colpo quando l'ho vista… tu non sai che cce sta qua sotto fia mia! Se lo sguardo spazia oltre, al largo, si vedono gli allevamenti di cozze. Squisite.