Posts Tagged ‘renzi’

NON CI SONO PIU’ (NEMMENO LE MEZZE) TESSERE

ottobre 6, 2014

Ci sta. Direbbe un esponente della fascia giovane, per dire che ‘si capisce il perché’. Non ci saranno più le tessere, ma le clientele dilagano. Allora, le forme di adesione al PARTITO in senso tradizionale erano attestazioni di volontà di partecipazione e sostegno, di allineamento ideologico e programmatico. Avere una tessera in tasca voleva dire: SENTIRSI BASE.

Il paradosso sta nel fatto che il 40% di CHI è andato a votare alle ultime ELEZIONI POLITICHE e ha dato credito all’esponente designato, il CAVALLO su cui puntare, diserta totalmente le SEZIONI (squallide, poco accoglienti, vuote? da cittadina …curiosa, non elettrice del PD, una volta ho messo piede in quella più vicina a casa, popolata da sparuti anziani… decisamente poco invitante, polverosa, stantia, pochissimo informatizzata…), poiché non si identifica esattamente nel PARTITO. Ci sta.

I partiti infatti tendono a svuotarsi fisicamente e a trasformarsi in un marchio che viene abusato da UNA personalità, di solito ipertrofica, troppo ingombrante, per penetrare l’elettorato. E i riflettori, tutti puntati sulla ribalta impediscono di vedere bene il quadro nel sue insieme.

Non importa tesserarsi per mostrare interesse verso una formazione politica (il suo leader). A certi basta l’illusione di mettersi in una magica ‘lista d’attesa’ dei potenziali benefici e privilegi che potrebbero derivarne. In termini economici, di occupazione, di immagine sociale.

E’ in corso un Sinodo sulla famiglia. La CHIESA apre e include le nuove modalità di espressione dei legami affettivi emersi con forza nel corso degli ultimi decenni. Ma, come si contano le TESSERE, qui?

MALFATTORI E MALFATTORINI

settembre 16, 2014

Un ascoltatore dalla Puglia interviene (qualche giorno fa) per radio alla trasmissione PRIMA PAGINA per replicare ad un altro che aveva dato del più grande malfattore della storia della repubblica a B. mentre a R. aveva riservato la seconda postazione, sua versione ridotta, ma sulla falsariga, e dice che nella panoramica politica attuale, tra il poeta Vendola (se uso V. magari non si evince subito) e altri patetici personaggi la sua ammirazione è tutta rivolta ancora all’intramontabile leader della destra. Quel che colpisce in questo caso è l’autenticità dello slancio.

I SUGGERITORI DI RENZI

settembre 12, 2014

…hanno dimenticato di istruirlo sull’importanza di praticare, ogni tanto almeno un po’ di retorica attorno alle tematiche ambientali?  O è lui che fa di testa sua e se ne frega totalmente, sperando di incrociare gli umori di un elettorato sufficientemente esteso per continuare a sperare di essere sostenuto e legittimato? Deve essere comunque un bacino composto da elettori che non hanno focalizzato bene il nesso tra ambiente, economia e occupazione. Agghiacciante.

A PROPOSITO DI LAMPIONI E DI DISEGNO AUTORITARIO SE NON HARAKIRI PUBBLICO

giugno 13, 2014

tra arengario e duomo

 

 Delle luci, una non è elettrica. Quale?

…ma soprattutto, come si chiama il commissario che per risparmiare 200 mln indica come soluzione la riduzione dell’illuminazione nella spending review?

IL CERCHIOBOTTISMO DI RENZI IN UNA CATENELLA DI ‘SE’

aprile 19, 2014

E se la moglie di Renzi fosse stata un’anestesista? (qualcuno glielo ha fatto notare e ha già ritrattato sui tagli alla Sanità…)

E se l’indiscrezione non poi così indiscreta riportata dalla V. e parzialmente confermata da G.L. attivo in m5s, che la campagna elettorale di R. sindaco ai tempi fosse stata molto sostanziosamente sostenuta da B.? Un B. lungimirante stratega che si voleva semplicemente assicurare la continuità (‘tutto cambia per non cambiare nulla’…), si direbbe!

E se in più R. fosse davvero figlioccio-fantoccio di B. e della Massoneria? La classe non è acqua: assume dai sondaggi indicazioni su quel che gli italiani vogliono sentire dai politici e imbastisce la sua propaganda… come già visto, l’importante è distogliere l’attenzione dalla politica delle lobby… Un film che farà fare… incassi!

E se in Europa andassero a rappresentarci personaggi peggio che impresentabili? Non c’è mai stata una campagna elettorale così sguarnita di nomi di calibro… tanto è vero che persino i cartelloni pubblicitari riportano o i simboli (stelle di tutti i tipi e a profusione!!) o icone di anonimi che rappresenterebbero (che beffa!) la volontà degli elettori…

I veri candidati non ci mettono la faccia. Potevano fotografarli da tergo con un benefico rigonfiamento nella tasca del portafogli: sarebbe stata l’immagine più realistica e veritiera.

LA MOGLIE DI RENZI

febbraio 25, 2014

Nell’intimità del talamo lui le avrà chiesto: ”Cara, hai un tema da suggerirmi per arricchire, rinforzare e rendere più credibile il mio programma di governo della nazione??”

Lei, che è un’insegnante gli ha detto accorata: ‘Te tu llosaih che la mi scuola l’è cadenthe!”

Bella o brutta che sia (ma per piacere, avvocato R., si astenga dal fare considerazioni sull’aspetto fisico delle donne!), dietro un  grande uomo c’è sempre una grande donna, si dice…

I CHING E LA SPESA

febbraio 20, 2014

M. mi ha detto che si possono fare una sola volta nella vita.  Le indicazioni tratte da quella unica seduta sarebbero inoppugnabili. Le successive non valgono! A. e O. li consultano o li hanno consultati più volte, alla bisogna. Chi ha ragione? Lascio cadere la domanda su chi passerà a leggere e avrà voglia di rispondere, ben consapevole del fatto che c’è tutto un sottobosco di credenze, o approcci scettici ma in qualche modo devoti alle tradizioni divinatorie elaborate in tutti gli angoli del mondo, da qualsiasi civiltà, che dà da pensare. E questo è di per sè interessante. Senza contare i risvolti in campo politico e sociale. Cosa dicono i Ching di Renzi? E degli italiani che lo bramano? E di tutti quelli che lo subiranno? Esiste la scienza dei controlli incrociati delle premonizioni??

Spesa: con l’ossessione degli imballaggi e dei rifiuti, cerco di separare subito nella maniera più corretta carta, plastica, metalli, ecc. Ma una cosa è certa! I prodotti senza la loro scatola colorata, il loro raffinatissimo packaging, sono molto, ma molto meno invitanti! Ci sarà mica un imbroglio sotto… uhm…

P2

gennaio 19, 2014

IL NUOVO MALE (FRIGIDAIRE) contiene le puntate de I PROMESSI SPOSI con Renzi Trama(glino) scritte da Marino Giusti, che immagino sarà in fermento e avrà un bel daffare viste le novità di questi giorni.

A Prima Pagina si ragionava su CHI giova a CHI a proposito dell’ultimo eclatante incontro tra i due personaggi politici italiani più visibili del momento (= P2, per convenzione): uno ri-sdogana il condannato/l’altro propone una figurina (relativamente) nuova e simpatica al suo potenziale bacino elettorale, da aggiungere all’album dei calciatori. O dei cuochi? Sinergia nuova in… cucina!

I nostri P2 hanno molto in comune: sorridono continuamente, fanno battute, c’è una certa continuità insomma… Gli italiani sono abituati a questo genere di P, ormai!

…dopo la tirata sull’uso delle immagini a utile corredo dei post, con questo link ricontrollerò le statistiche sull’affluenza senza foto.

http://www.ilpost.it/2014/01/18/renzi-berlusconi/

D’altronde in questa particolare occasione, non c’è stato il solito bombardamento di immagini, in controtendenza… Sapiente mossa di marketing.

ANTONELLA RAMPINO E IL FEMMINICIDIO

ottobre 8, 2012

Quirinalista e parlamentarista de La Stampa, A.R. da oggi a Prima Pagina di Radio3, suggerisce di riflettere sullo spirito democratico di Bersani, che modifica lo statuto per aprire alla candidatura di Renzi, e al tempo stesso invita a diffidare di quest’ultimo, che potrebbe rappresentare un finto nuovo in politica, di fatto privo della trasparenza che va sbandierando…

Intanto un’ascoltatrice da Alessandria esalta lo slancio virile del giovane esemplare di galletto della politica, atteso come il Messia!

Sono 98 le donne uccise in Italia nel 2012 fino ad oggi, per mano dei loro ex mariti, fidanzati o altre figure maschili molto ‘vicine’ a loro. Per saperne di più: http://femminicidio.blogspot.it/2012/08/presentato-ginevra-il-primo-rapporto.html#links

CEFFI, GHIGNI… (Jervolino, San Gennara, dove sei?)

dicembre 12, 2010

Interventi di alto livello stamani a Prima Pagina, con il giornalista de Il Riformista. Pubblico attento. Puntuale. Accorato. Sui temi della democrazia, della vera rappresentanza, della competenza, della credibilità dei politici, dell'immagine sempre più misera del nostro Paese all'estero… Ma li vedete i manifesti elettorali? Sono ceffi che non riescono nemmeno a sorridere… quelli sono ghigni! fa uno. Sindaci in primo piano, propone un altro. Renzi per la sua posizione riformista, per l'apertura a B., Alemanno per la figuraccia di Parentopoli. Ma, madame Jervolino, dove se ne sta rintanata? Perché non parla come una San Gennara (dico io) ai suoi cittadini? Si vergogna? L'afonia è peggiorata? Rottamare come? Pacificamente… be' un modo ci sarebbe: le Primarie! Sì perché il ghigno di un certo La Russa (parente?) su un manifesto elettorale recente non lo vogliamo più vedere!!!