Posts Tagged ‘ricerca scientifica’

FUOCHI E GRAFENE

ottobre 25, 2013

Mentre a Radio3 Scienza si parla di Grafene, scoperto nel 2004, premio Nobel per la Fisica 2010, capace di diventare schermo di pc arrotolabile, tra le tante applicazioni possibili in elettronica, nel fotovoltaico, nel campo biomedico… a Napoli si sta organizzando una manifestazione contro i roghi di rifiuti e materiali tossici. Anni luce tra la ricerca di punta e la necessità stringente di risolvere gravi problemi ambientali. Urge un pensiero laterale ancora più agile.

IL MICROSCOPRO E LA TALE

giugno 23, 2013

Il lapsus è chiaro. Col miscroscopio, scopro. O forse la parola dopo conteneva una R che l’ansia ha anticipato inframmezzandola a caso? Succede per radio.

Quando si attribuisce a una testa anonima un pensierino, si fa riferimento a quel TALE. Anche i meriti di una forma di saggezza popolare diffusa si attribuiscono ad un anonimo al maschile. Succede sempre per radio.

I DUE CON L’ANFIOSSO

giugno 7, 2013

Veramente l’anfiosso non c’era. Era a casa. In una vasca insieme ai suoi simili in attesa del momento della riproduzione che implica pochi giorni di sviluppo dalla fecondazione… Insomma, i due si prodigavano per raccogliere litri e litri di acqua marina pulita (?) in taniche e bottiglioni a due manici. Avendoli sollevati con la stessa mano e camminando in avanti avrebbero girato intorno come una ventola!! Vederli è stato uno spasso. Lo dico molto bonariamente, considerando che il loro lavoro è prezioso (studiano le correlazioni tra DNA e esiti dello sviluppo embrionale), e che lavorare per la ricerca scientifica significa sporcarsi le mani, fare fatica e… bagnarsi le mutande! Biochimici e naturalisti di tutto il mondo, unitevi!

PITONE BIRMANO

ottobre 28, 2011


 

…solo per ricordare che a qualcuno è venuto in mente di studiare le proteine in circolazione nel sangue di questo animale che è capace di mangiare in un boccone un coccodrillo intero, e che subito dopo il pasto o meglio, la digestione, non evidenzia picchi di colesterolo e nemmeno placche nelle arterie.

Radio3 Scienza, ore 11, a milano fm 99.4, a genova 95.1

DOPO COETZEE, MULLER

novembre 25, 2010


1. Letture sante! Herta Mueller segue Coetzee, con intermezzi italiani da definire nella loro pallida espressione. Mueller ha frasi brevi, tronche. Intuizioni lampo. Suggestioni profonde, roventi e raggelanti.

2. Sul treno. Una coppia grottesca. Lui a metà strada tra i cinquanta e i sessanta, fattezze woodyalleniane, palesemente sposato; lei morbida trentacinquenne, occhioni luminosi e questuanti, perenne sorriso, avvinta al  braccio ehm… virile. Un continuo di telefonate in cui lui a voce percepibilissima nel raggio di sei metri, dipinge un quadro di fuga camuffata. Devo dire a mia moglie dove sarò a dormire, sì… sa che vado a roma… parla con un amico compiacente e gli chiede di aiutarlo a costruire un paravento… La giovane segretaria a ben guardare risulta un po' troppo costretta nel suo già ampio sedile. Si alza. Oh, ecco il trucco: è una culona gigantesca, incontenibile! E tu, Woody, ti sei ricordato di passare in farmacia?

3.  Mi scriveva in pvt un amico, a proposito dello scenario milanese delle recenti primarie che il pd organizza e perde!:

> So già cosa
> accadrà: un mese prima delle elezioni De
> Corato
> darà il permesso a qualche movimento di estrema destra

> /> > per fare una sfilata nel centro.
Tutti i gruppuscoli
> di
> sinistra si riuniranno per una contromanifestazione, si
> faranno
> infiltrare dai provocatori, così
> sfonderanno un po' di
> vetrine, bruceranno qualche
> macchina e gli indecisi ritorneranno a
> votare per la
> destra.
C'è solo da sperare che
>
> Albertini tolga un po' di voti alla Moratti.

Trasferendo il ragionamento a livello nazionale, vediamo quel che sta accadendo con le manifestazioni di protesta degli studenti: tensioni al senato, ecc. Conseguenze? Similari. Richiesta di ordine = sterzata a destra. Sono semplici manovre correttive!

4. A propos. Quando ripeschiamo i crediti di 2-3 miliardi di euro dalle curie? C'è qualche politico di buone speranze che se ne possa incaricare? Inutile parlare di solidarietà e apporto del volontariato cattolico per nascondere le aberrazioni finanziarie che regalano 240 milioni alla scuola confessionale e tolgono l'ossigeno alla gloriosa scuola pubblica in pilotato disfacimento! Muoviamoci.

5. Ho dato del fascista a un povero vecchio orgoglioso di essere di destra, che ha il mito della virilità e controlla quella altrui (spiaggia di capolungo a ge, fauna varia, pescatori per diletto ex naviganti, riccastri immobiliaristi, prof in pensione, casalinghe…) e che tra le altre cose, parlando delle 115 donne ammazzate in casa da mariti ex conviventi fidanzati ecc nel 2010 fin'ora, ha detto: sono loro che se la cercano!

Una destra avanzata, non c'è che dire.

Ma la mia azione pedagogica… even on the beach, e con asini conclamati e stagionati, funziona sempre!

Una donna anziana, omologa per dato anagrafico al suddetto patetico personaggio, prima di lasciare la spiaggia ha fatto la raccolta delle plastiche, in silenzio. Ci siamo salutate. Sennò ce le mangiamo, fa sconsolata ma determinata nella sua piccola esemplare azione.

6. Riduzione dei rifiuti. Ottimo esercizio. Prevenzione. Riuso. Riciclo in terza battuta. Ultima: recupero energetico.
Le quattro R.

 

I FURBI U.S.A. e NOSTRANI, DEL NORD E DEL SUD

novembre 9, 2010

I Furbi son Furbi. Tautologico.

Stewart Brand è un ambientalista pragmatista, e dunque un super furbo: era contrario al nucleare per il problema dello smaltimento delle scorie. Era. Ora, con i reattori di ultima generazione è tranquillo: le scorie sono quantitativamente ridotte e basta riciclarle! Si trattano semplicemente dice e le si trasforma in innocui sali.

Una valanga di sms e mail investe la redazione di Radio3Scienza. Scetticismo totale. In Italia? Dove? …non siamo nemmeno sicuri della stabilità della Torre di Pisa? Ah, battutona, lo scienziato pragmatista coglie l'opportunità di riderci sopra e consiglia di non stockare le scorie sotto la Torre di Pisa, per il momento! …finché fra dieci anni, anche questo ridente paese mediterraneo avrà le sue centrali nuovissime e pulitissime e si doterà degli impianti paralleli di trasformazione. Wow!

Anche le biotecnologie ci salveranno. Caspita, ma sarà tutta farina prodotta autonomamente dal quel gran mulino che è il suo big brain? O gli ingranaggi sono unti dai grandi potentati economici, novelli amici? Così, tanto per polemizzare un po'. Per far luce, meglio.Tenersi sempre aggiornati: sacrosanto! Vale sempre e ovunque.

La macchina del fango procede, tranquilli. Grande prova di civiltà danno coloro che apportano spunti di approfondimento, confronto e discussione in toni pacati e sereni. Difficile, ma possibile.

Morto un genio non se ne fa un altro, Di Andrea Pazienza ce n'è uno solo. Questo è il parere di Sparagna che racconta la storia lunga 30 anni di Frigidaire, ormai senza una vera redazione dice, ma fatto da teste vive che prestano la loro collaborazione con vibrante entusiasmo. Grazie!

Furbi. Parenti in corsa per l'eredità. Tutti nel proprio piccolo, si arrangiano!

In grande stile, furbo Bossi che rimane avvinto al suo alleato finché conviene. Impossibile pensare che non vi sia una dose di furbizia nello strappo finiano, finalizzato alla lottizzazione del Paese, alla spartizione delle aree regionali, il nord a me, il centro nord a te, il centro sud a Ciccio e il sud a Pepé… Le profezie sono catastrofiche, non per i professionisti della politica, ma per il Paese Reale.

Per finire, ma non è finita, Parte un'inchiesta sui ricatti nell'ambiente di lavoro. O prima di ottenerlo. Qualcuno sta raccogliendo testimonianze. Era ora! 

UOMINI CHE SCRIVONO (O PARLANO) DI DONNE

novembre 5, 2010

Umberto Veronesi e Marco Bellocchio. Uno in forma di saggio sulla sua esperienza di medico oncologo che ha trattato migliaia di casi di tumori al seno e altro ancora in materia di salute della donna, l'altro per aver ideato una sceneggiatura sulle sorelle, spunto per indagare ll'intero mondo femminile di sofferenze, rinunce e restrizioni in fatto di realizzazione di sè. Uomini pietosi. Uomini sensibili a tematiche così brucianti e diffuse da essere paradossalmente trascurate.

Tra i sensibili 'di corsa' nel senso di 'frettolosi', e anche  'in corsa' perché candidato alle primarie a Milano, annovererei Stefano Boeri, che in una sua presentazione ieri sera al Giovedì di Augusto, ha fatto riferimento all'importante contributo di lavoro volontario delle donne al miglioramento della coesione sociale. Mi suonava un po' come una rapida sviolinata, roba da strappare qualche consenso a costo zero. Si sa: le donne generose che in silenzio offrono la loro opera non sono abituate a grandi manifestazioni di gratificazione!

RICERCA

Mag 12, 2010

Le azalee 
che il 9 maggio GAGGIO ha regalato alla MAMMA

erano in vendita

> per sostenere la ricerca sul cancro
una iniziativa > dell'AIRC http://www.airc.it/