Posts Tagged ‘successo’

LUI non va in vacanza (e ricompatta)? NOI sì!

luglio 18, 2010

In sequenza, una panoramica di situazioni balneari, per sottolineare che… oziando s'impara!

1. L'allevatore canterino.

Che un bravo giovane possegga 140 capi di bestiame da destinare con marchio carni locali, dopo uno o due anni di ingrasso, ai supermercati coop, e se ne occupi con piglio manageriale coscienza e sapienza antica al tempo stesso, pare cosa abbastanza rara. Egli si concede pochissime ore di vacanza in un anno perché, pur contribuendo certamente anche al PIL, pensa al suo tornaconto e sa che non può permettersi di mollare: la sua presenza è essenziale per il buon funzionamento dell'azienda. Ma ha un sogno. Che può realizzare il giovedì sera, quando il ristorante della tenuta di Monterado con attività pseudo agrituristica, organizza una festa danzante per gli ospiti. Il nostro eroe dal suo podere, confinante, sente la musica e si allena, mentre controlla i vitelli chiusi nei box per non correre e snellire, e le fattrici se ne vanno libere per il campo… Dopo un’accurata doccia, indossa una bella maglietta a righe rosse bianche da gondoliere modificato, e acceso in viso da una giornata intera sotto il sole sulla mietitrebbia e tra i suoi animali, si dirige verso il piccolo palcoscenico. Con quali risultati, lascio al lettore facilmente immaginare.

(Chi è il LUI del titolo, specializzato in dichiarazioni improvvide?)

seguono episodi 2, 3, 4…

L'AVVOCATINO

aprile 28, 2010

Per fare l'avvocato ci vuole molta grinta, sennò sei una mezza calzetta senza mezzi termini.

Catìvo, catìvo, catìvo, bisogna essere. Come lo storico avvocato XY – la cui moglie, già traumatizzata da persone a lei vicine che di fronte al suo evidente difetto fisico (che peraltro taluni voltano abilmente in carattere peculiare e elemento di forte personalità), le ripetevano con quel naso lì non andrai mai da nessuna parte! e che soffriva di importanti attacchi d'ansia per non dire panico, e fu coinvolto suo malgrado nella psicoterapia, fattore di ulteriore aggravio del disagio della stessa.

L'avvocatino in oggetto, con la metà degli anni del veterano omologo, promette bene anzi, meglio.
Catìvo catìvo catìvo ma… in più senza ruvidità, sorridente sempre. Un'altra scuola, insomma. La scuola dell'affabilità. Una convincente e proficua affabilità.
Già che ci siamo allora gli diamo tutto il tempo di trovar moglie. Ci faremo raccontare, o meglio, indagheremo sui risultati.

Nato per combattere (lavorare) e per ottenere successo.
Un freddo calcolato successo.

Domanda: c'è sempre uno scotto da pagare?